martedì 8 ottobre 2019

Review Party: "Questo amore sarà un disastro" - Anna Premoli




⭐  ⭐  ⭐  ⭐  ⭐  ⭐  ⭐  ⭐  ⭐  ⭐  ⭐


libri il nostro angolo di paradiso, mdb, review party, recensione, amore
Titolo: "Questo amore sarà un disastro"

Autrice: Anna Premoli

Editore: Newton Compton Editori



Buongiorno lettori!
La settimana è iniziata da pochi giorni, ma lo stress non ci abbandona mai, quindi vi va di venire con me in un posto dove rilassarci e purificarci da negatività, nervosismo e affaticamento?
Bene, vestitevi comodi e partiamo alla volta di Stresa, sul Lago Maggiore. La nostra meta sarà un centro olistico, situato in un posto isolato che raggiungeremo a piedi, perché la strada è accidentata e non facilmente percorribile in auto. Una bella camminata che ci aiuterà a rilassarci e a prepararci a entrare nello spirito del nuovo romanzo di Anna Premoli.
Respirate profondamente e non distraetevi troppo perché...lo vedete quell'uomo vestito elegantemente che cammina davanti a noi? Lui è Edoardo Gustani, il protagonista maschile del libro, e anche lui sta cercando di raggiungere il casolare.
Perché? Bhe un attimo di calma e lo scoprirete.
Edorado vive a Milano e lavora nel ramo della finanza insieme ai due soci, si occupano di ristrutturare, rilanciare e rivendere partecipazioni. Sono bravi nel loro campo, soprattutto Edoardo, che ha dedicato la sua vita al lavoro, lasciando da parte la vita privata. Non crede nell'amore e nei legami sentimentali. È un uomo che si è fatto da solo, emergendo dalla periferia e raggiungendo in poco tempo il successo e la stabilità economica, grazie alla sua determinazione, intelligenza e al carattere forte.

Il mio percorso in salita, lungo ed estremamente faticoso, è quello che mi ha formato e mi ha insegnato a non mollare mai.”
(citazione tratta dal testo)

È un uomo scaltro, menefreghista, egoista, opportunista, sarcastico ma sempre vero, schietto e sincero, anche se inevitabilmente ferisce le persone. Il suo stile di vita è sbagliato, beve, fuma troppo e mangia male, ma a lui non importa perché vuole godersi ogni cosa fino alla fine.
Allora perché sta cercando di raggiungere il casolare “Il buon ritiro”? Ha deciso di cambare stile di vita, riequilibrando il suo stato fisico e mentale?
No. È qui per uno scopo ben preciso e naturalmente riguarda il suo lavoro.
Il suo obiettivo è riuscire a rilevare la maggioranza dell'azienda Health Green, ma per farlo deve convincere Elena Longo, la proprietaria del centro olistico e nipote delle azioniste della società. Senza l'approvazione della ragazza, le quattro donne non accetteranno l'accordo. Edoardo è deciso a tutto pur di raggiungere il suo obiettivo, le sfide per lui sono ossigeno e pane quotidiano. L'uomo è convinto di poter convincere la ragazza in poco tempo, ma quello che ancora non sa è che Elena gli darà del filo da torcere, perché è una donna altrettanto forte, determinata e combattiva.
Laureata in Farmacia, ha lavorato per anni nell'azienda di famiglia, accanto al padre, pronta a prendere il suo posto e a dirigerla negli anni futuri, ma il padre sceglie il fratello e questo sarà motivo di distacco e allontanamento della donna dalla sua famiglia. Decide, così, di voltare pagina e fondare il centro olistico, un luogo di pace e traquillità dove poter riposare, rilassarsi e ricaricare le energie fisiche e mentali.

...mi piace pensare che certe batoste arrivino per un valido motivo, oltre che per la fortificazione caratteriale.”
(citazione tratta dal testo)

Elena e Edoardo.
Due persone determinate e forti.
Due persone che non sanno che, una volta aperta la porta del centro, le loro vite cambieranno inesorabilmente...perché il destino ha deciso di giocare con loro, mettendoli di fronte a se stessi, alle loro paure ma, soprattutto, di fronte all'amore. E voi, cari lettori, sarete i testimoni di ciò che accadrà tra Elena e Edorado. Preparatevi a uno scontro verbale frizzante e sarcastico, perché i due ragazzi sapranno tenersi testa con intelligenza e arguzia, regalandoci momenti divertenti e pieni di ironia.
Anna Premoli torna con un nuovo romanzo e una nuova storia d'amore in grado di allietare le nostre ore di lettura, donandoci una storia leggera e piacevole, con spunti interessanti su cui riflettere.
La lettura è fluida, ad eccezione delle prime pagine, dove viene spiegato il complesso lavoro di Edoardo e le terminologie economiche e finanziarie riguardanti le acquisizioni e le varie società. Le spiegazioni e le varie terminologie risultano complesse e incomprensibili per chi non è del settore, rendendo difficile la lettura, rischiando in questo modo di annoiare il lettore. Superate, però, le prime pagine, il testo inizia a prendere ritmo e fluidità, trasportandoci in un romanzo divertente con quella punta di ironia che non guasta. I dialoghi e gli scontri tra i due protagosti, ad esempio, sono affilati, pungenti e pieni di brio.
Elena e Edoardo sono non solo i due protagonisti, ma anche le due voci narranti, coloro che ci accompagneranno all'interno della storia, alternandosi tra un capitolo e l'altro, permettendoci in questo modo di entrare nei loro pensieri, per comprendere al meglio le loro emozioni, paure ecc. i capitoli sono narrati in prima persona, e questo ci da l'idea di un racconto intimo e personale, mettendo a nudo se stessi e le proprie emozioni. In questo modo riusciamo a entrare in empatia con i personaggi, anche con Edoardo che risulta sin da subito egoista, antipatico e...sicuri che sia realmente così? O la sua è solo un'armatura per difendersi?
Quello che posso dirvi è che l'autrice è riuscita a descriverli bene, evidenziando non solo i pregi ma anche i difetti, i limiti e le paure rendendoli in questo modo credibili, veri e aderenti alla realtà.
La trama è semplice, leggera e piacevole, ma proprio per questo riesce a regalare momenti di serenità e tematiche su cui riflettere attentamente, come ad esempio la paura di lasciarsi andare ai sentimenti, lo stress psico-fisico, il ruolo delle donne nelle alte sfere dirigenziali ecc. L'autrice riesce ad alleggerire queste tematiche, giocando sottilmente con i luoghi comuni evidenziando il modo sbagliato di pensare delle persone, affrontando in questo modo i pregiudizi e gli stereotipi in maniera lieve e ironica.
Il romanzo è carino e piacevole e ha saputo regalarmi momenti sereni e divertenti.
A voi il piacere di scoprirlo.
Buona lettura.



(Marianna Di Bella)



Prodotto fornito da Newton Compton Editori

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy