sabato 31 marzo 2018

Recensione: "Le assaggiatrici" - Rosella Postorino


 Titolo:
"Le assaggiatrici"

Autrice:
Rosella Postorino

Editore:
Feltrinelli




Dieci giovani donne sono sedute intorno a un tavolo. Sono silenziose, intimorite, si osservano con curiosità e lasciano cadere lo sguardo sul piatto di ceramica posto davanti a loro. Sono in attesa. Aspettano che le pietanze vengano portate in tavola per iniziare a mangiare. Ed eccole arrivare, il profumo sale nell'aria invadendo la stanza, i sensi si accendono e lo stomaco inizia a reclamare il pasto. La fame si è svegliata e aspetta di venire appagata da quelle portate succulente.
Le ragazze sono affamate ma i loro visi tradiscono ansia, apprensione e puro terrore. Non è certo lo sguardo che ci si aspetterebbe ad un pranzo con amiche. In realtà, le giovani donne si conoscono molto poco e quel pranzo è per loro un lavoro: sono le assaggiatrici di Hitler.
Siamo in Germania nel 1943 e Hitler è convinto che gli alleati vogliano avvelenarlo, così, fa assumere dieci donne che assaggeranno i pasti a lui destinati.
Il cibo diventa la linea di confine tra la vita e la morte.

Il mio stomaco non ribolliva più: si era lasciato occupare. Il mio corpo aveva assorbito il cibo del Führer, il cibo del Führer mi circolava nel sangue. Hitler era salvo. Io avevo di nuovo fame...”

Rosa Sauer, la protagonista del romanzo, è fuggita dai bombardamenti di Berlino e si è rifugiata a Gross – Partsch, il paesino dove vivono i suoceri. Gregor, il marito, si è arruolato e ora presta servizio presso le fila dell'esercito tedesco.
Rosa viene assunta come assaggiatrice e la sua vita cambia, la paura la segue constantemente ad ogni pasto e ambientarsi non è facile, perché le altre donne la guardano con astio e invidia. Ma il loro destino è unito e accomunato dallo stesso lavoro e dalle stesse pietanze.
Riusciranno le donne a superare l'invidia, fare amicizia e coalizzarsi tra di loro? Cosa accadrà alle loro vite? Gregor tornerà a casa?
Scopritelo piatto dopo piatto, portata dopo portata, lasciandovi avvolgere dai profumi e dalla storia intensa e drammatica.
Rosella Postorino ha dato vita a un romanzo storico meraviglioso. La sua capacità descrittiva è sorprendente, talmente reale da sentire e percepire il terrore delle giovani donne quando assaggiano i piatti o il profumo del burro sciolto, la croccantezza della pasta sfoglia, ma soprattutto quel senso di vuoto e fame nello stomaco.

E quando il profumo delle portate fu sotto il nostro naso, il battito cardiaco picchiò sulle tempie, la bossa si riempì di saliva...”

Il ritmo narrativo è cadenzato dai momenti di ansia e paura durante i pasti, dalle vite personali delle ragazze, dalla tensione della vicinanza dei soldati tedeschi e dai bombardamenti che risuonano in tutta la Germania. Rendendo, in questo modo, la lettura intrigante, emozionante e intensa.
I personaggi sono ben costruiti, infatti, Rosella Postorino è stata attenta nel dare ad ogni ragazza una caratterialità ben precisa, una profondità psicologica ed emotiva, rendendole talmente vive e reali da risultare familiari all'occhio del lettore. Rosa emerge più di tutte le altre, attraverso di lei, viviamo in prima persona il suo dolore, la sua paura di morire ad ogni pasto, la voglia di annientare se stessa, di non voler vivere per poi riscoprirsi attraverso gli occhi di un uomo.

Ziegler mi aveva guardata, anzi mi aveva vista. In quel luogo, in quel momento, era stato sufficiente...”

Lasciatevi avvolgere dal profumo inebriante del cibo, dalla vita della protagonista e da un romanzo storico in grado di regalarci una storia intensa, emozionante, drammatica e con una potenza narrativa che esce prepotentemente dalle pagine, per arrivare direttamente al cuore del lettore.
Buona lettura!!


(Marianna Di Bella)

venerdì 30 marzo 2018

Novità Letterarie - Newton Compton Editori

 


TITOLO: Passa la notte con me
AUTRICE: Megan Maxwell
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 512
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 12,00 € (cartaceo) – 5,99 € (ebook)
USCITA: 5 aprile 2018






SINOSSI:

Dennis è un attraente docente brasiliano che durante il giorno insegna in una scuola tedesca e di notte si scatena con le sue lezioni di furrò, un ballo tipico del suo Paese. Finito l’anno scolastico, un rinomato istituto britannico gli fa un’offerta di lavoro e lui accetta senza esitazione. Quello che lo aspetta a Londra è estremamente allettante per lui: un ambiente diverso, nuove conoscenze e vecchi amici che non vedono l’ora di introdurlo alla vita notturna della città. Le sue avventure vanno a gonfie vele, ma a Londra c’è anche Lola, una spagnola con un carattere di fuoco che, a differenza delle altre donne, non ha alcuna intenzione di farsi usare... Anzi, è lei che conduce il gioco. Dennis non si è mai innamorato prima e fatica a capire perché ogni volta che la vede ha i brividi. Ma trascorrere una notte con lei è tutto ciò che desidera, anche a costo di perdere il suo cuore. 

____________________________________________________________ 




 TITOLO: Diablo
AUTORE: F. G. Haghenbeck
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 288
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 10,00 € (cartaceo) – 2,99 € (ebook)
USCITA: 5 aprile 2018





SINOSSI:

Dopo la morte del fratello posseduto da un demone, Elvis Infante è diventato un diablero e si guadagna da vivere dando la caccia a ogni sorta di creatura ultraterrena, per poi venderla al mercato nero. Ma la sua ultima missione sembra diversa da tutte le altre. Nella squallida periferia di Los Angeles si troverà ad affrontare un gigolò travestito da prete, la mafia internazionale, veterani di guerra degli Stati Uniti e una spietata assassina. Elvis scoprirà che il gioco in cui si è andato a cacciare è molto più grande di lui e ci sono fili che dirigono i suoi movimenti senza che se ne accorga. 

 ____________________________________________________________ 

 


TITOLO: Missione vendetta
AUTORE: James Swallow
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 432
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 12,00 € (cartaceo) – 2,99 € (ebook)
USCITA: 5 aprile 2018






SINOSSI:

Dopo il fallimento di un’operazione particolarmente delicata dei servizi segreti inglesi, Marc Dane è stato confinato presso un’unità di presidio sulla Sicurezza Nucleare.
Nonostante i suoi sforzi, però, fatica a entrare in sintonia con la filosofia del suo nuovo ruolo: osservare è sempre meglio che agire in un ambito delicato come quello nucleare. Durante un noiosissimo incarico, Dane scopre che un gruppo di contrabbandieri serbi ha tra le mani un ordigno nucleare, sopravvissuto alla Guerra Fredda. Quando i suoi superiori si mostrano poco interessati ad approfondire la faccenda, Dane rifiuta di obbedire agli ordini e viene a conoscenza, nella sua indagine solitaria, di una vera e propria cospirazione segreta. Qualcuno che dispone di finanziamenti da capogiro vuole scatenare una crisi nucleare globale. Sarà in grado, Dane, di fermare la possibile catastrofe?

 ____________________________________________________________ 




TITOLO: L'arte di stare in silenzio
AUTRICE: Amber Hatcher
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 192
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 10,00 € (cartaceo) – 2,99 € (ebook)
USCITA: 5 aprile 2018





SINOSSI:

Viviamo bombardati da ogni genere di stimolo sonoro e visivo. Passiamo freneticamente da un’attività all’altra, finendo per sentirci stressati nel tentativo di elaborare le troppe informazioni che riceviamo. E secondo i parametri della società attuale siamo tenuti ad avere ed esprimere un’opinione su tutto. Il silenzio può essere un antidoto a questo circolo vizioso, una strategia per vivere meglio, per riprendere il controllo di una vita caotica e ritrovare l’equilibrio nel folle, rumoroso mondo in cui viviamo. Ma come stare in silenzio senza apparire degli snob asociali, come trovare la giusta misura di partecipazione e astrazione? Questo libro ci insegna la tecnica per riappropriarci dello spazio necessario e trovare il nostro autentico ritmo di vita, pur rimanendo benevolmente in contatto con il mondo che ci circonda. 

 ____________________________________________________________ 




TITOLO: I personaggi più malvagi della storia
AUTRICI: Miranda Twiss – Shelley Klein
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 576
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 12,00 € (cartaceo) – 2,99 € (ebook)
USCITA: 5 aprile 2018






SINOSSI:

Il male fa parte della vita. È un fatto.
Si manifesta non solo sotto dittature efferate come quelle di Hitler o di Stalin ma anche nella quotidianità: uccisioni, rapine, stupri, crimini e violenze di ogni genere. Per non parlare dei milioni di persone che hanno sofferto e continuano a soffrire a causa dell’oppressione politica o religiosa, della tortura, della povertà, delle malattie o della fame. Questo libro racconta la vita di 41 personaggi che si sono “distinti” per i loro crimini e le loro efferatezze: despoti e dittatori come Erode, Nerone, Hitler, Stalin, ma anche uomini e donne “comuni”, come l’inquisitore Torquemada, Rasputin o, in tempi più recenti, Karla Homolka, violentatrice e assassina di adolescenti. Ne risulta un quadro molto inquietante: un agghiacciante catalogo degli orrori che gli esseri umani sono capaci di commettere.

Segnalazione: "Rosso è il colore del Destino" - Roberta Fierro

Titolo: “Rosso è il Colore del Destino”
Autrice: Roberta Fierro
Editore: Nativi Digitali Edizioni 
Data di uscita: 6 aprile 2018
Genere: Urban Fantasy, Fantasy Romantico
Collana: “Fantasy”
Prezzo: Ebook 3.99€, cartaceo 12€
Ebook in offerta di lancio a 2.99€ fino al 12 aprile!
Formato: ebook (epub, mobi, pdf) e cartaceo su Amazon
Lunghezza: 250 pagine (circa)




Non rinunciare mai ai tuoi sentimenti. E se troverai qualcuno in grado di farti sentire te stesso, promettimi che lo proteggerai anche a costo della vita. Perché ricordati... l'amore è la forza più grande che esista”.


Sinossi:

Nonostante appartengano a due mondi separati, il destino ha scelto di farli incontrare. Così diversi eppure così simili.
Lei, Erin, porta con sé ricordi dolorosi e la voglia di aiutare sempre chi ne ha bisogno. Lui, Calix, è cresciuto nella rabbia ma scoprirà che lasciarsi andare alle emozioni può cambiare tutto.
Riuscirà Erin ad accettare e comprendere la vera natura di Calix? Ce la farà quest'ultimo a vincere le sue paure e inibizioni? E riusciranno, i due, a opporsi a una sorte inquietante che sembra minacciare la loro stessa vita?
Nella prima parte della duologia Urban Fantasy "Rosso è il colore del Destino", Roberta Fierro non racconta solo di un amore apparentemente impossibile, ma anche di due mondi in apparente opposizione tra di loro, ma entrambi legati... da un filo rosso indissolubile.


Biografia:

Roberta Fierro è una ragazza di 25 anni, nata a Napoli, la terra del sole e della pizza.
È una lettrice compulsiva e una fanatica di serie Tv americane.
Sin da piccola scriveva racconti per bambini che leggeva ai cugini più piccoli per intrattenerli. Ma la passione per la scrittura è esplosa davvero in un pomeriggio di molti anni fa, quando costretta a letto per motivi di salute, è riuscita a combattere i suoi demoni interiori con armi fatte di parole e fantasia.
E da quel giorno non si è più fermata. Nel 2014 ha pubblicato un e-book di genere fantasy con la casa editrice Libromania intitolato “Il potere perduto dell'amore”, e il 30 Novembre 2017 ha pubblicato con la casa editrice GDS un altro romanzo fantasy intitolato “Occhi d'ametista”.
Il suo sogno è quello di scrivere per vivere, anche se nella società attuale è sempre più difficile realizzarsi in questo campo. Ma insegue un desiderio, persevera nel suo obiettivo, e ogni rifiuto ricevuto e che riceverà, sarà solo l'ennesima spinta per non arrendersi.

giovedì 29 marzo 2018

Recensione: "Il meglio di me" - Silvia Sbaffoni

il meglio di me, libro, romanzo, adolescenti, insicurezza, paura, scelte, crescere


Titolo:
"Il meglio di me"

Autrice:
Silvia Sbaffoni




Spesso la vita ci pone davanti a cambiamenti, sfide, avvenimenti che non riusciamo a gestire, controllare e affrontare al meglio. Ci destreggiamo tra soluzioni di facile attuazione e che più si leghino e adattino alle nostre possibilità. Agiamo di conseguenza, seguendo le nostre inclinazioni, il nostro carattere, cercando di non deludere gli altri e dando più di quello che siamo in grado di dare. Molto spesso accontentiamo gli altri, seguiamo il loro volere per paure di fallire, perdendo, così, i nostri sogni, le nostre speranze...noi stessi.
Adele, la nostra protagonista, è una ragazza timida e introversa. Per lei non è facile fare subito amicizia, infatti, in passato è stata emarginata perché trascorreva più tempo sui libri che con i compagni. Ma la sua vita sta per cambiare e purtroppo, saranno gli altri a indirizzare le sue scelte, ritrovandosi legata a una vita e un ruolo che non le appartengono fino in fondo.
Tutto ha inizio quando si trasferisce con la famiglia, in un'altra città, per stare vicino alla nonna malata. Adele è spaventata perchè deve ricominciare tutto daccapo, nuova scuola e nuovi compagni di classe. Lei non è spigliata come i suoi fratelli e questo la destabilizza e la rende oltremodo insicura. Ma avrà la fortuna di conoscere Jay, una ragazza solare, divertente, allegra, esuberante, sempre pronta ad aiutare gli altri, compresa Adele che diverrà la sua migliore amica.
Passano gli anni e le due ragazze crescono, due adolescenti alle prese con i primi amori.
Adele conoscerà Jack, l'amore e...
Cosa accadrà tra i due ragazzi?
Riuscirà Adele a superare le difficoltà che la vita le porrà davanti?
Sarà in grado di prendere le decisioni giuste?
A voi scoprirlo, rimanendo accanto ad Adele durante gli anni della sua crescita, anni che influenzeranno la sua vita e il suo carattere. Sarà un percorso difficile sia per la ragazza che per voi lettori, perché la storia vi porrà di fronte a valutazioni e scelte su cui riflettere attentamente, ma sono sicura che rimarrete accanto ad Adele per sostenerla e rassicurarla.
Silvia Sbaffoni ci ha regalato, attraverso questo romanzo, un piccolo spaccato della gioventù di oggi, ma soprattutto la profonda riflessione sulla paura di crescere, di assumersi le proprie responsabilità e di prendere decisioni riguardanti alcune scelte di vita.
Lasciatevi prendere per mano dall'autrice e fatevi condurre all'interno di questo romanzo delicato e intenso. Perdetevi tra le pagine del libro e della vita di Adele, rimanendole accanto durante il suo percorso di crescita e riflettete a lungo su tutto ciò che accade.
Osservate e riflettete senza giudicare.
Buona lettura!!


(Marianna Di Bella)

mercoledì 28 marzo 2018

Blogtour: "Tutta colpa di una caloria" - Intervista all'autrice: Sara Carnevale

Buongiorno!!
Eccoci giunti alla seconda tappa del blogtour: “Tutto il peso di una caloria”. 
In ogni tappa avrete modo di conoscere, scoprire e approfondire la magia e la bellezza di questo romanzo.
Oggi conoscerete colei che ha dato vita al libro e ci ha donato un testo meravigliosamente delicato e intenso.
Siete pronti?
Bene!! Allora iniziamo.


   🔷 🔹🔷🔹🔷🔹🔷🔹🔷🔹🔷🔹🔷🔹🔷🔹🔷🔹🔷🔹🔷


Ciao Sara!! Benvenuta nel mio piccolo blog, innanzitutto, complimenti per il tuo testo e grazie per la sensibilità e delicatezza con cui hai trattato il tema dell’obesità.

🔹 Questo è il tuo primo libro e a tal proposito volevo chiederti, perché hai scelto di parlare di un tema così delicato e al tempo stesso importante?
 
Credo che lo scrittore, oggi più che mai, debba confrontarsi con temi importanti. Abbiamo bisogno di parole che siano una cura. Non ti nascondo che adoro scrivere romanzi d'amore, ma quante belle parole sono state già scritte al riguardo? Tantissime, troppe! C'è invece una realtà orfana di parole, lo scrittore ha il compito di riempire questo vuoto ed essere testimone del suo tempo.

🔹 Qual è stata la maggior difficoltà nel realizzare il libro?

Scendere in profondità, capire veramente cosa nascondeva Paola dietro i suoi chili di troppo. Entrare in contatto con il dolore e tirare fuori le parole giuste, tirarle letteralmente fuori. 
 
🔹 È stato difficile, durante la stesura del testo, mettere da parte la professionista per lasciare spazio alla donna?
Prima di inziare a scrivere ho cercato di dimenticare me stessa ed ho ascoltato solamente il personaggio che raccontava la sua storia. Solo grazie a questo lavoro sono riuscita ad essere autentica, mettendo da parte la professionista.

🔹 Perché hai scelto il diario, come forma narrativa, per questo testo?
Adoro scrivere in prima persona, l'ho sempre fatto. Credo renda le emozioni più vere e più forti, mi piace investire chi legge e lasciare un segno nel suo animo. La lettura di un testo deve lasciarti stordito, aprire un varco che permetta alle parole di entrare e sconvolgere tutte le certezze. 
 
🔹 Perché si continua a pensare alla persone in sovrappeso, come persone sempre allegre, libere e gioiose, legandole in questo modo a uno stereotipo? 
La nostra società ci lascia credere che i beni di consumo, tra cui il cibo, possano riempire il vuoto generato dalla povertà delle relazioni umane che caretterizzano il nostro mondo occidentale. Del resto, offrire un dolce è il modo più semplice, ma non per questo giusto, per consolare qualcuno che amiamo e vederlo felice. La felicità offerta dal cibo è proprio il risultato di questo ragionamento: chi mangia è felice perchè pensa di sentirsi pieno, soddisfatto, appagato. Forse è ancora più solo, ma solo uno sguardo attento può capirlo.

🔹 Perché è difficile considerare l’obesità come una malattia?
Siamo la società del benessere, del consumo, dell'abbondanza, è molto difficile credere che mangiare troppo sia un problema. Inoltre il consumo eccesivo fa parte della nostra economia, sembra un paradosso, non una malattia, e per questo motivo si diffonde come un'epidemia nei paesi occidentali.

🔹 Cosa rappresenta il cibo, per una persona obesa?

Sicuramente è una bellissima ossessione, un incubo dolce e succulento, ma soprattutto la più grande perdita di libertà e autonomia dell'uomo moderno.

🔹 Perché il cibo è considerato un migliore amico? Perché non giudica?
Il cibo stimola il nostro cervello a produrre molecole della felicità, esattamente come una banale droga. In un momento di grande difficoltà emotiva il cibo diviene un grande amico di cui non si può fare a meno. Inoltre il cibo buono si trova ovunque ed è accessibile per tutti. Nel silenzio della proprio stanza, senza nessun testimone, si può fingere la felicità molto bene.

🔹 Mangiare tanto vuol dire colmare un vuoto, lenire un dolore o tutte e due le cose?
Entrambe le cose, nel vuoto si percepisce meglio la mancanza e il dolore. La pienezza ci distrae da noi stessi, ci anestetizza.

🔹 Paola, la protagonista del tuo libro, affronta diversi momenti difficili, durante il percorso di cura. Nella tua esperienza lavorativa, quante persone hanno smarrito la strada, ritornando ad un’alimentazione sbagliata? 
Il problema non è smarrire la strada. Molte persone hanno paura dei cambiamenti positivi e semplicemente scelgono di restare dove sono. In fondo lasciare il proprio dolore è molto difficile perchè lo conosciamo bene e sappiamo come affrontarlo. La felicità può essere spaventosa per chi non l'ha mai provata!

🔹 È più difficile affrontare il dolore e se stessi o diminuire l’apporto di cibo?
Affrontare il proprio dolore e le conseguenze del cambiamento.

🔹 Nel libro affermi che la cura dipende da noi e sono pienamente d’accordo con te, però mi chiedo: perché molto spesso i familiari e le persone che ci sono intorno, sembrano non capire il momento particolare che stiamo vivendo e piuttosto che sostenerci ci remano contro? Hanno paura di scoprire e affrontare chi siamo realmente o è il timore di non saper gestire i cambiamenti nella loro quotidianità?
Quando decidiamo di affrontare un percorso di questo tipo le persone accanto a noi possono avere paura di non riconoscerci, di non poter controllare il cambiamento. Del resto dimagrire cambia il nostro corpo, e soprattutto il nostro modo di gestire le emozioni e le relazioni generando timori e resistenze. La cosa importante è non farsi influenzare dagli altri, ma restare fermi sul proprio percorso.

🔹 Nell’appendice del tuo libro scrivi: “…C’era bisogno di una voce che desse voce a tutte quelle donne che non ce la fanno a dimagrire. Parlo di donne, perché nelle mie esperienze sono le voci senza voce.” 
Perché le donne sono sempre “le voci senza voce”?

I fatti di cronica e la piaga sociale del femminicidio ci dimostrano come oggi le donne sono le voci senza voce, le loro denuncie e proteste infatti non trovano ascolto. La parola di una donna vale ancora, purtroppo, un po' di meno della parola di un uomo. Mentre negli Stati Uniti l'arrivo di Trump alla Casa Bianca ha risvegliato le associazioni di donne e la lotta per i diritti, oggi in Italia tutto rimane fermo e non c'è una vera mobilitazione nazionale per contrastare la violenza sulle donne. Nel mio piccolo, spero di aver risvegliato qualche coscienza.

🔹 Sono del parere che tutti dovrebbero leggere questo testo, soprattutto i ragazzi nelle scuole, cosa diresti per avvicinarli al tuo libro?
Direi che tutti soffriamo, e che le parole più del cibo possono curare le nostre ferite.

🔹 Prima di concludere questa intervista, volevo conoscere la tua parola preferita, quella che ti piace, ti rappresenta o ti regala un’emozione particolare e perché.
Ritmo. Tutto nella vita deve essere passione; quando fai una cosa devi sentirne il ritmo. Credo che nascere il 16 agosto abbia lasciato dentro di me un'incredibile voglia di cercare sempre il sole.

Grazie di cuore per questo incontro scritto, per il tuo testo e per la delicatezza delle tue parole.
Grazie per la tua capacità di comprendere senza giudicare. 






Grazie a voi lettori per averci seguito e tenuto compagnia.
Vi ricordo che il 4 aprile 2018, ci sarà la terza tappa del blogtour.  Vi aspettiamo!!






(Marianna Di Bella) 

martedì 27 marzo 2018

Recensione: "Roma in rima" - Loredana Aureli



Titolo:
"Roma in rima"

Autrice:
Loredana Aureli

Editore:
Youcanprint Self-Publishing





È difficile riuscire a conoscere e comprendere l'anima di una città, se non si è residenti e non si è nati nella cittadina. Non è sufficiente visitarla per pochi giorni seguendo itinerari turistici, visitando monumenti, chiese, musei, per comprendere la sua profondità culturale, sociale, storica ecc.
Conoscere intensamente una città, vuol dire perdersi tra le sue strade osservando tutto con attenzione e imparzialità. Assaggiare i piatti tipici, conoscere i pregi e i difetti che la contraddistinguono, conoscere i suoi abitanti, il dialetto e soprattutto la storia cittadina.
Conoscere l'anima di una città, vuol dire non fermarsi mai alla superficialità delle cose, ma andare oltre per scoprire un luogo intenso e profondo.
Oggi conosceremo una città meravigliosa, culla della civiltà e capitale italiana: Roma.
Loredana Aureli, sarà la nostra guida, il nostro cicerone, colei che ci prenderà per mano e ci guiderà tra i vicoli e l'anima della città eterna.
Le sue poesie sono mappe che ci aiutano a muoverci e districarci tra i vicoli, il traffico, le buche e le innumerevoli contraddizioni che accompagnano la capitale e i suoi abitanti. Poesie che hanno il sapore e il ricordo nostalgico degli stornelli romani che con musicalità e poeticità ci raccontano di tempi passati, di storie antiche e di personaggi unici e inimitabili.
Loredana Aureli non nasconde nulla della città eterna, ne racconta la bellezza e la bruttezza, le disparità sociali, le problematiche urbane, il rapporto simbiotico del popolo romano con la sua storia e il suo passato glorioso.
Roma è una città che accoglie e abbraccia tutti, anche chi la tratta male e tenta di rovinare la sua bellezza. Una città magica, meravigliosa, ironica, sarcastica e in continua crescita e evoluzione.
Una città che sa essere contemporaneamente una mamma severa ma anche una donna bellissima, elegante e superba.

...Donna elegante, frivola ma vera
Madre austera, a vorte severa
A noi fiji hai donato'a tua ricchezza
A tutti i posteri 'a tua bellezza...”

Una città che vi invito a conoscere e scoprire soprattutto attraverso le poesie di Loredana Aureli, che sono delle dolcissime dichiarazioni d'amore.

Io te leggo Roma mia, te leggo e me'nnamoro
Te guardo, te vedo, te sento e perfino te odoro...”

Trovate il vostro angoletto romano, osservate ciò che accade intorno a voi, guardate tutto con meraviglia e stupore e poi aprite il libro e seguite le rime baciate di queste poesie meravigliose.
Innamoretevi del libro...innamoratevi delle poesie...innamoratevi di Roma...innamoratevi!!
Buona lettura!!!


(Marianna Di Bella)

domenica 25 marzo 2018

Recensione: "La forma dell'acqua. The shape of water" - Guillermo Del Toro; Daniel Kraus

la forma dell'acqua, the shape of water, amore, libro,
Titolo:
"La forma dell'acqua - The shape of water"

Autori:
Guillermo Del Toro
Daniel Kraus

Editore:
Tre60


Invisibili agli occhi degli altri, ci muoviamo su questo palcoscenico, che è il mondo e la nostra vita, come se fossimo delle semplici comparse. Lo sguardo degli altri ci scivola addosso come se non avessimo forma o spessore. Indifferenti alle nostre emozioni, sofferenze o paure, ci sentiamo soli e incompresi. Ci chiediamo come sarebbe bello poter sentire, almeno per una volta, l'attenzione e il calore di un altro essere umano, qualcuno che si accorga di noi o ci veda per quello che siamo, pregi e difetti compresi.

“Chissà com'era sentirsi importante? Trovarsi improvvisamente a esistere non solo nel proprio mondo, ma anche in quello di qualcun'altro?”

Vogliamo essere accettati, compresi, amati...visti.
Lo vorrebbe anche Elisa Esposito, la nostra protagonista. Una ragazza muta sin dalla nascita, abbandonata sull'argine di un fiume quando era piccolissima e cresciuta in un orfanotrofio. Il suo carattere e la sua forza si sono formati proprio all'interno di quel luogo inospitale, sopravvivendo alle angherie dei compagni e delle istitutrici.
Elisa, vive in un piccolo appartamento sopra il cinema Arcade di Baltimora e lavora come inserviente presso il Centro di Ricerca Aerospaziale di Occam. Lavora soprattutto nel turno di notte, insieme alla collega e amica Zelda. La donna è molto protettiva nei confronti di Elisa, e sin dal suo primo giorno di lavoro ha imparato il linguaggio dei segni per poter comunicare con la ragazza.
Tutto sembra scorrere in modo tranquillo, fino a quando non accade qualcosa che cambierà le vite di tutti i personaggi.

Al centro di ricerca è arrivata una creatura rara, un anfibio catturato nel cuore della foresta Amazzonica: il Deus Brânquia. Una scoperta eccezionale per gli scienziati del centro e per il mondo intero. Una scoperta che dovrà rimanere top secret, fino alla fine degli esperimenti. È stato creato un laboratorio apposito dove tenere in vita la creatura e l'entrata è vietata ai non addetti ai lavori, anche a Elisa e Zelda che dovrebbero pulire anche quella parte dell'area.
Elisa è attratta da quella stanza, sente che deve entrare e capire cosa accade al suo interno, ma soprattutto deve vedere quella creatura. Appena la vede, capisce che c'è qualcosa che li lega, qualcosa che li unisce al di là delle parole e dei discorsi. Riesce a percepire l'umore, le sensazioni e le emozioni della creatura.

Vuole con tutto il cuore che lui capisca. Se non funziona, quella creatura che sembra essersi materializzata direttamente dal tessuto dei suoi sogni non può esistere appieno nella sua realtà...”

Inizia, così, questa misteriosa e per alcuni incomprensibile amicizia...cosa succederà quando si renderanno conto che Elisa ha violato il sistema pur di vedere il Deus Brânquia? Come evolverà il loro rapporto? A quale destino andrà incontro la creatura?
Queste sono solo alcune, delle domande che vi porrete durante la lettura di questo libro magico e intrigante. Un libro che racchiude non solo una storia d'amore struggente, ma anche molti spunti di riflessione, infatti, diverse sono le chiavi di lettura racchiuse al suo interno. Il desiderio dell'uomo di controllare e sopraffare la natura, il dominio e il predominio di una nazione sull'altra, le sperimentazioni scientifiche sugli esseri viventi, l'emarginazione, la solitudine e il vuoto esistenziale della società moderna, la discriminazione e soprattutto l'amore in ogni sua forma.
Ogni capitolo è una scena del film che appare magicamente davanti ai nostri occhi e fotogramma dopo fotogramma, i personaggi e la storia prendono vita. I personaggi sono ben costruiti, accomunati da un bisogno di sentirsi parte di qualcosa, dal desiderio di essere visti come esseri umani dotati di pregi e anche difetti e non semplici comparse, perlopiù invisibili. Hanno una complessa struttura psicologica che li rende interessanti e intriganti, alcuni hanno più forza e caratterialità degli altri, tanto da irrompere e occupare la scena con la loro presenza.
Il ritmo narrativo sembra seguire le emozioni e le sensazioni che stanno vivendo i personaggi, ad esempio tranquillo e pacato, quando c'è Elisa; irruento, forte, violento quando appare il personaggio di Strickland.
Leggere il libro, è come nuotare in un mare di emozioni e sensazioni, che ci fanno sentire leggeri e in pace con noi stessi.
Ho trovato bellissima la storia d'amore tra Elisa e il Deus Brânquia, una storia fatta di silenzi e sguardi profondi. Sguardi in grado di leggere l'anima, di percepire l'emozioni e le sofferenze dell'altro. Una storia in cui non si hanno bisogno di parole dietro cui nascondersi per conoscere e accettare l'altro, al contrario, l'amore e la conoscenza tra i due protagonisti, avviene ad un livello più intimo e profondo di quanto possa sembrare.
Ci fermiamo troppo spesso alle apparenze e alla superficialità, non pensiamo ad andare oltre le cose e i muri che alcune persone costruiscono per difendersi da un mondo ostile. Dovremmo imparare ad andare oltre, a sentire di più le persone e vederle realmente per come sono, ad amare al di là dell'aspetto fisico e delle parole. Dovremmo, semplicemente, imparare a rispettare il mondo in cui viviamo, gli esseri viventi e noi stessi.
Buona lettura!!



(Marianna Di Bella)

venerdì 23 marzo 2018

Recensione: "C'era un volta...Il Bosco Incantato" - Eleonora Grimaccia

 

  Titolo:
"C'era una volta...Il Bosco Incantato"

Autrice:
Eleonora Grimaccia





C’era una volta, anzi c’è ancora, un posto magico e meraviglioso. Un luogo dove gli alberi crescono forti e rigogliosi, le casette sono colorate e a forma di fiore e un lungo, lunghissimo fiume si snoda e scorre placido e tranquillo. Qui regna la pace, l’armonia, la serenità e gli animali che vi abitano, vivono ogni giorno magiche avventure.
Volete sapere come si chiama?
Presto detto…Il Bosco Incantato.
Dove si trova?
Nessuno lo sa con precisione, ma esiste una formula magica per poterlo visitare e per realizzarla occorrono pochi ed essenziali ingredienti:

  • una decina di risate contagiose;
  • un sacchetto di spirito d’avventura;
  • una bottiglia di stupore e meraviglia;
  • un pizzico di follia;
  • una manciata di allegria;
  • due o tre cucchiai di simpatia e tanta tanta fantasia.

Mescolate il tutto, chiudete gli occhi, respirate profondamente e pensate a una cosa che vi rende felici e voilà eccovi arrivati nel Bosco Incantato.
Oggi non sarete soli, avrete al vostro fianco una guida di inestimabile valore. Una ragazza che conosce molto bene il bosco e tutti gli animali che vi abitano. Eccola laggiù, seduta sotto un maestoso albero, è completamene assorta a scrivere sul suo quaderno colorato.
Cosa sta scrivendo?
Le filastrocche che compongono questo dolcissimo e meraviglioso libro.
Lei è Eleonora Grimaccia e grazie alla sua sensibilità, delicatezza e tanta fantasia ha deciso di donare ai bambini e agli adulti, questo piccolo gioiellino da leggere e custodire.
L’autrice ha creato delle allegre filastrocche, facili da ricordare e amare. Filastrocche apparentemente semplici, che custodiscono al loro interno insegnamenti di grande valore. Attraverso il racconto delle avventure degli animaletti del bosco, i bambini possono confrontarsi con le proprie paure e insicurezze e capire, attraverso il gioco, che non devono temere di sbagliare, di essere giudicati o derisi. Le filastrocche incoraggiano i bambini a non arrendersi, a inseguire i propri sogni e soprattutto a ricordare che al loro fianco avranno sempre degli alleati importanti, pronti a sostenerli, proteggerli e amarli: la famiglia e gli amici.
L’autrice con poche e semplici parole, riesce ad arrivare dritta alla questione, riuscendo a toccare il cuore dei bambini, perché sappiamo benissimo che loro non hanno bisogno di tanti giri di parole per esprimere ciò che sentono. Sono diretti, concisi e veri, mentre noi adulti ci nascondiamo dietro paroloni, per evitare di mostrare debolezze, emozioni e sentimenti. Questo libro, quindi, è dedicato anche a quegli adulti che dimenticano cosa vuol dire lasciarsi andare al divertimento, alle nuove scoperte, a guardare le cose con meraviglia e stupore e a realizzare i propri sogni anche quando la vita rema contro.
Prendete il libro e leggetelo insieme ai vostri bambini, lasciatevi guidare dalla fantasia verso il meraviglioso mondo del Bosco Incantato, realizzate il più bel tuffo in coppia con Mandy l’ippopotamo, saltate sulla palla rossa e navigate il fiume, salite sulla barchetta di carta ed esplorate nuove terre e orizzonti. Cercate il camaleonte postino, chissà che non abbia per voi una lettera o un invito per qualche festa nel bosco.
Avventuratevi nel bosco e in voi stessi, sfidate le vostre paure e inseguite i vostri sogni.
Buona lettura!!!



(Marianna Di Bella)

giovedì 22 marzo 2018

Novità Letterarie - Newton Compton Editori




TITOLO: Io sono Mia
AUTORE: Max Giovagnoli
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 320
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 10,00 € (cartaceo) – 5,99 € (ebook)
USCITA: 29 marzo 2018






SINOSSI:

Mia ha diciotto anni e una brutta cicatrice sul viso. La mattina va a scuola e di sera costruisce scenografie per il Teatro dell’Opera di Roma. Vive a MU, una casa famiglia che somiglia a un sommergibile, ed è abituata a cavarsela da sola. Da sempre. Con le mani riesce a plasmare tutto quello che vuole. Con le compagne e i ragazzi, invece, è una frana. In classe la chiamano “Non” e tutti sanno che non bisogna toccarla… Andrea è stata per anni una delle più spregiudicate produttrici cinematografiche europee. Nessuno ha mai potuto mettersi tra lei e il successo, nemmeno sua figlia. Finché un giorno, un brutto incidente ferma la sua corsa. Le strade di Mia e Andrea si incrociano di nuovo, in modo del tutto inaspettato, in un viaggio che per entrambe è una fuga. Dalla Roma dei Fori imperiali e delle torri di periferia fino alle aurore boreali e ai vulcani addormentati di un piccolo arcipelago al largo dell’Islanda, Mia e Andrea si trovano a vivere – senza volerlo – l’avventura più importante della propria vita. Dopo tanto tempo, finalmente insieme.

____________________________________________________________ 





TITOLO: Il profumo del mosto e dei ricordi
AUTRICE: Alessia Coppola
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 320
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 10,00 € (cartaceo) – 5,99 € (ebook)
USCITA: 29 marzo 2018





SINOSSI:

Lavinia vive a Firenze, dove studia e lavora come restauratrice. Quando un telegramma le annuncia la morte del nonno, che non ha mai conosciuto, sarà proprio lei a partire per la Puglia per valutare l’eredità ricevuta. Al suo arrivo trova un’antica masseria da ristrutturare, terre e vigneti in stato di abbandono, ma trova anche una grande famiglia pronta ad accoglierla. Abituata alla città, Lavinia si sente quasi a disagio in quell’ambiente rustico, e mal sopporta le premure e l’affetto che tutti le riservano, convinti che lei sia lì per risollevare le sorti della tenuta. E invece Lavinia è pronta a venderla, anche se non ha il coraggio di confessarlo. Quel viaggio in una terra sconosciuta, selvaggia e vigorosa, ha però in serbo delle sorprese. Alessandro, il giovane agronomo che lavorava a fianco del nonno, le farà conoscere ogni angolo della proprietà, la guiderà alla scoperta delle sue radici, narrandole storie che nessuno le ha mai raccontato. Ripercorrere insieme a lui quel passato, avvolto nel mistero e capace di risvegliare tanti ricordi, le farà cambiare idea su molte cose… 

 ____________________________________________________________ 




TITOLO: L'enigma della cattedrale sommersa
AUTORE: Fabrizio Santi
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 324
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 9,90 € (cartaceo) – 2,99 € (ebook)
USCITA: 29 marzo 2018






SINOSSI:

Roma. Palazzo Barberini. È notte quando il custode vede apparire sul suo monitor una figura vestita di nero e intenta a suonare un organo. Pochi giorni dopo, vicino all’organo di una chiesa a Piazza Navona viene ritrovato il corpo senza vita di una donna. Giulio Salviati, scrittore noto per le sue abilità d’investigatore, viene coinvolto nello strano caso dal direttore del museo Barberini. Seguendo alcuni indizi lasciati dalla figura vestita di nero, Salviati si introduce nei sotterranei del museo, scoprendo passaggi segreti che collegano l’antico palazzo a negozi e botteghe romane. Ma è studiando la storia dell’organo che Giulio verrà a conoscenza di un mistero legato a un musicista vissuto nel Settecento, a cui lo strumento apparteneva e intorno al quale molti hanno indagato: un conte che vive isolato vicino a Canossa, dedito a pratiche esoteriche, un famoso botanico, un esperto musicologo. Qual è il filo rosso che lega questi personaggi tanto diversi tra loro? Che cosa stavano cercando di così importante da giustificare la scia di morte a cui la capitale, incredula, assiste? 

 ____________________________________________________________ 





TITOLO: La paziente perfetta
AUTRICE: Jenny Blackhurst
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 384
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 10,00 € (cartaceo) – 2,99 € (ebook)
USCITA: 29 marzo 2018





SINOSSI:

Karen, Eleanor e Bea sono amiche sin da quando erano bambine. Tra loro non ci sono segreti, e ciascuna conosce le altre alla perfezione. Adesso che hanno superato i trent’anni, hanno cominciato ad allontanarsi a causa delle difficoltà di tutti i giorni: Eleanor è una moglie e una madre sommersa dalle responsabilità e fatica a stare dietro a tutto; Bea è felicemente single, o almeno questo è ciò che lascia credere agli altri; Karen fa la psichiatra e, nonostante il suo passato oscuro, si considera la roccia del gruppo, l’amica su cui contare. Ma quando una nuova paziente si presenta nel suo studio con disturbi che non le sono ancora del tutto chiari, Karen comincia a temere di aver messo le sue più care amiche in pericolo. Perché la sua paziente sa cose sulle tre donne che nessuno all’infuori del loro ristretto circolo potrebbe (o dovrebbe) conoscere… 

 ____________________________________________________________ 





TITOLO: Quello che mangi fa la differenza
AUTORE: Massimo Bonucci
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 256
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 10,00 € (cartaceo) – 5,99 € (ebook)
USCITA: 29 marzo 2018





SINOSSI:

La nostra vita biologica è il risultato di una continua interazione tra le diverse parti dell’organismo che si relazionano e si scambiano informazioni, sia in condizioni di salute che di malattia. Pensare di prevenire la malattia o curarla come fossimo divisi in compartimenti è un errore da evitare, la salute è il frutto di equilibrio tra diversi fattori, e l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale in questa partita. Non è corretto affermare che un paziente oncologico possa mangiare di tutto o assumere di tutto: nella fattispecie non deve adottare una dieta iperproteica e tenersi lontano da alimenti come i carboidrati raffinati, carne, pesce di grossa taglia e latticini. Di cose da sapere ce ne sono molte: ad esempio l’aloe vera, la curcumina e il tè verde rappresentano un valido aiuto in associazione ad alcuni farmaci chemioterapici mentre sono sconsigliati l’iperico e il ginkgo biloba, il pepe o la soia. La terapia oncologica integrata, nuova frontiera nel trattamento dei tumori, non esclude nessun tipo di intervento: ritiene utile la terapia farmacologica e la chirurgia, ma le integra con agopuntura, fitoterapia, omeopatia e alimentazione. Tutto questo per ridurre gli effetti collaterali delle terapie e potenziare l’efficacia dei farmaci, migliorare la qualità della vita del paziente e aumentare le possibilità di guarigione. Il libro, organizzato in capitoli che accompagnano il lettore dalla diagnosi alla cura con spiegazioni semplici ma dettagliate, contiene anche un’intera sezione dedicata alle ricette consigliate durante il percorso di cura e per la prevenzione. 

 ____________________________________________________________ 





TITOLO: Alla scoperta di Milano sotterranea
AUTORI: Ippolito Edmondo Ferrario; Gianluca Padovan
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 512
FORMATO: Cartaceo/ Ebook
PREZZO: 12,00 € (cartaceo) – 5,99 € (ebook)
USCITA: 29 marzo 2018




SINOSSI:

Questo libro si concentra su cosa rimane, in alcuni quartieri di Milano, di fontanili, torrenti, fiumi, rogge, canali, laghetti e darsene. Ma non solo. Si sofferma sul racconto delle opere militari che hanno difeso la città fin dai suoi tempi più remoti, come le stesse hanno modificato il tessuto urbano e quali si possono ancora visitare. Contiene precise indicazioni per giungere in ipogei silenziosi dove si celebravano riti prima pagani e poi cristiani, sepolcreti e cripte. Il punto di vista privilegiato da questa guida è quello sotterraneo, un invito a guardare la città dal basso: dai posteggi sotterranei alle linee metropolitane che hanno sventrato Milano, cementificandola fin nel profondo. Ci caleremo nelle sue viscere, esplorando e documentando quella che fu una delle più interessanti e meglio architettate vie d’acqua del Medioevo e del Rinascimento italiano ed europeo.