mercoledì 7 giugno 2017

Recensione: "Scegli me" - Marianna Coccorese



Titolo: "Scegli me"
Autrice: Marianna Coccorese
Editore: Eden Editori

 

Quando facciamo delle scelte o prendiamo decisioni riguardanti la nostra vita, siamo completamente concentrati sugli effetti positivi o negativi che ne potrebbero conseguire. La nostra attenzione è rivolta principalmente su noi stessi. Spesso dimenticando l'influenza e il peso che queste decisioni possono provocare sugli altri. Una specie di effetto domino, che coinvolge tutti coloro che ci sono intorno. Basterebbe un pochino più di attenzione e riflessione sui nostri comportamenti o sulle nostre decisioni, per non far pagare agli altri le conseguenze delle nostre azioni.
Paola riflette mai sulle decisioni che prende e su quanto queste possano influenzare gli altri? Purtroppo no, un po' per la giovane età, un po' perché spesso si lascia guidare dalla rabbia, sua valvola di sfogo.
Paola Fado, ha sedici anni, vive nella provincia di Milano con la mamma, il fratello maggiore Marco, maresciallo dei carabinieri e l'altro fratello Remo. La ragazza non ha mai conosciuto il padre. Marco negli anni ha assunto il ruolo della figura genitoriale mancante, cercando di darle delle regole anche se spesso risulta essere troppo intransigente, ostacolando qualsiasi rapporto e dialogo con la ragazza.
Paola ama la musica rock/metal e suona in un gruppo musicale: i Perfectly Imperfect. È una ragazza forte, testarda ma reprime le sue emozioni e i suoi sentimenti. L'unica emozione che riesce a esternare è la rabbia, che la porta a litigare spesso con gli altri. Il suo atteggiamento fa allontanare tutti e quando è arrabbiata non permette agli altri di spiegare o giustificarsi, preferendo non ascoltare e andare via. Dovrebbe imparare ad avere più pazienza e non permettere alla rabbia di gestire i suoi sentimenti e le sue azioni. Capirlo non è facile e in aiuto arriva Gabriele, un bravo ragazzo, dolce, paziente che con molta calma cercherà di aiutarla a ritrovare la sua strada, ad avere pazienza, a riflettere prima di prendere una decisione e non essere impulsiva.
Riuscirà Paola a gestire la rabbia? Si fiderà di Gabriele? Come evolverà il rapporto tra Gabriele e Paola? O si innamorerà di Fabio, il collega del fratello Marco? Ma cosa più importante, chi è in realtà Gabriele?
Queste e molte altre domande faranno capolino durante la lettura di questo romanzo. Una storia ricca di avvenimenti, processi di crescita e cambiamento della ragazza. Perché quando sembra essere sulla strada giusta, ecco che la rabbia esce fuori facendole deviare il sentiero.
La trama è costruita bene e affronta temi importanti quali la fiducia, il dolore, il bene e il male. Temi su cui riflettere e Marianna Coccorese ci permette di farlo in modo semplice e delicato con questo piacevole libro, il cui finale è aperto. Pur sapendo del finale aperto, al termine della lettura sono rimasta male, non per la storia che ho apprezzato molto, ma perché ero talmente assorta nella lettura da non rendermi conto dell'avvicinarsi della fine del libro, avrei continuato a leggere ancora per ore. Quindi dovrò imparare anch'io, come Paola, ad avere pazienza e aspettare fiduciosa il continuo di questa appassionante storia.
Ricordate: riflettete sempre sulle vostre scelte, su quanto possano far bene alla vosta vita e su quanto incidano su quella degli altri.
Buona lettura!!


(Marianna Di Bella)



Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy