giovedì 22 giugno 2017

Recensione: "La fine del mondo arriva di venerdì" - Isabel C. Alley

Titolo: "La fine del mondo arriva di venerdì"
Autrice: Isabel C. Alley


Può una scelta cambiare il corso della nostra vita?
Sì, soprattutto se la vita che stiamo vivendo non ci appaga, non rispecchia quello che siamo o che desideravamo per noi stessi.
Sì, se vuol dire uscire dall'apatia in cui ci siamo adagiati, vivendo rapporti che non ci soddisfano solo per quieto vivere, trascinando storie finite da tempo.
Sì, se vuol dire uscire finalmente dalla zona comfort, in cui ci siamo rifugiati per paura di affrontare il mondo esterno e noi stessi.
Ci vuole coraggio per cambiare.
Ci vuole coraggio per decidere.
Ci vuole coraggio per fare il primo passo e iniziare un nuovo cammino. Il percorso non sarà facile, ci saranno ostacoli da superare ed esperienze, positive e negative, da affrontare. Ma se mentre affrontiamo tutto questo ci sentiamo finalmente liberi di essere noi stessi, allora sappiamo che quella era la cosa giusta da fare.
Lo capirà anche Giulia Barbieri, giovane studentessa universitaria della facoltà di Giurisprudenza di Modena. Una ragazza tranquilla, seria, posata, fidanzata da anni con Alex, futuro medico. La ragazza è insoddisfatta degli studi universitari imposti dalla famiglia che vogliono per lei un futuro da avvocato penalista. È insoddisfatta della sua vita, con un fidanzato dalle idee diverse dalle sue e con amici che amano una vita fatta di apparenza e superficialità.
E lei? Lei si adagia al volere degli altri, alle scelte che altri prendono per lei, perché così è più semplice piuttosto che essere in prima fila e affrontare i problemi.
Sta soffocando il suo vero io, la sua essenza, la sua vera personalità.
Inizierà a capirlo grazie a Lia, la sua nuova coinquilina. Lia è proprietaria del pub il “Cerbero Ubriaco” ed è membro di un gruppo di rivisitazione storica irlandese. Una grande famiglia con la passione e la voglia di stare insieme. Anche Giulia entrerà a far parte del gruppo e scoprirà finalmente la bellezza di essere sè stessi senza essere giudicati, facendo quello che più le piace e la rispecchia e non quello che le impongono gli altri.
Capirà cosa vuole diventare da grande cambiando completamente i suoi studi. Conoscerà sè stessa e si innamorerà, ma non sarà tutto rose e fiori perché...perché le esperienze negative capitano nella vita e servono per farci crescere, capire e maturare. Certo non saranno indolori, ma a volte sono necessari e anche Giulia soffrirà. Come? Non vi svelerò nulla, dovrete leggere il testo e scoprire come avverà il suo processo di cambiamento.
Isabel C. Alley ci accompagna in questo percorso di vita, con molta semplicità e gioia di vivere, facendoci sentire parte del mondo di Giulia e delle rivisitazioni storiche.
In ogni parola e pagina di questo libro, traspira l'amore che l'autrice ha per le rivisitazioni, si respira dall'entusiasmo con cui narra e descrive gli avvenimenti e da come spiega cosa avviene durante questi incontri.
Attraverso le sue parole si avrà la sensazione di sentire sulla nostra pelle la voglia di essere liberi.
Una bella storia, con un interessante percorso formativo e psicologico della ragazza. Un libro che consiglio di leggere e scoprire.
Mi raccomando, pensate alla vostra felicità, uscite dalla vostra zona comfort e vivete la vita che desiderate e non quella che altri vorrebbero per voi.
Siate liberi di volare in alto e ricordate che ci sono anche le cadute, quindi fate attenzione e buona vita...buona lettura!!


(Marianna Di Bella)


Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy