giovedì 14 marzo 2019

Recensione: "Per amore" - Valérie Tong Cuong

per amore, seconda guerra mondiale, famiglia, libri il nostro angolo di paradiso, mdb, recensione, amore,
Titolo: "Per amore"

Autrice: Valérie Tong Cuong

Editore: Adriano Salani Editore



 
Scegliere il silenzio...per amore.
Indossare una maschera...per amore.
Lasciare andare via...per amore.
Prendere decisioni incomprensibili e dolorose...per amore.
Cosa non si fa per proteggerlo e custodirlo?
Cosa si è capaci di fare pur di seguire e rincorrere quel sentimento immenso e appagante che ci lega alle persone che abbiamo accanto?
Tutto.
Quando si ama profondamente qualcuno, si farebbe di tutto pur di renderla felice, proteggendola dal mondo esterno e da noi stessi.
Ed è proprio l'amore il motore che alimenta e rende vivo questo romanzo. Il muro portante che dà vita e anima a una storia intensa, commovente, emozionante e meravigliosa.
Siamo a Le Havre, durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale, la cittadina è il punto cruciale della lotta tra tedeschi, inglesi e francesi. Affacciandosi sul mare è un ottimo punto di snodo, approdo e contatto con la Gran Bretagna. Nel 1940 l'esercito francese cerca di difendere i propri confini ma è allo stremo delle sue forze, gli alleati sembrano non riuscire a fermare l'avanzata tedesca, e gli abitanti di Le Havre sono in balia di loro stessi, tra bombardamenti, tutela della propria cittadina e preoccupazione per se stessi e i familiari partiti per il fronte.
Il 10 giugno 1940, i cittadini sono costretti ad evacuare dalla città, e la fila interminabile di persone inizia a formarsi davanti ai traghetti, in attesa di lasciare il posto che li ha visti nascere, crescere e vivere serenamente. Tra questi poveri esuli, troviamo i nostri protagonisti, Émélie con i figli Lucie e Jean, insieme alla sorella Muguette e i nipoti Marline e Joseph. I rispettivi mariti stanno combattendo nell'esercito francese, e le due donne devono mettere al sicuro i propri figli, allontanandoli dal pericolo e dalla morte. Durante questa lunga traversata conosceremo i sei protagonisti, scoprendone i rispettivi caratteri, pregi e difetti, insicurezze e punti di forza. Ognuno di loro porta con sé un piccolo fagotto fatto di paure, speranze e anche una buona dose di silenzio, come la piccola Marline che da tempo non parla più con nessuno ad eccezione del fratello. La bambina si è ritirata nel suo piccolo guscio, scegliendo la via del silenzio dove custodire sofferenze, delusioni e dispiaceri.

Lei allora ha alzato gli occhi, senza muovere nessun altro muscolo, nemmeno un sopracciglio, era il suo modo di sorridere, sapeva accendere o spegnere la luce nei suoi occhi come si accende o si spegne una candela...”

I tedeschi occupano la Normandia, e la Francia si arrende, firmando un armistizio, un atto di resa che permette ai cittadini di tornare a Le Havre, ritrovando una città distrutta, devastata, ma questo sarà solo l'inizio di un lungo percorso che li vedrà in balia di bombardamenti, fame, morte e miseria. Cinque anni in cui molte cose cambieranno, soprattutto, nell'animo dei nostri protagonisti che dovranno prendere decisioni importanti, spesso dolorose, per amore dei propri familiari. Ed è proprio seguendo il filo sottile dell'amore che scopriamo un romanzo emozionante e meraviglioso. Un testo che ho amato intensamente e che ha saputo toccare le corde della mia anima, senza cadere nella trappola dei sentimentalismi.
Valérie Tong Cuong ha scritto un testo che riesce a coniugare perfettamente la testimonianza storica e la finzione, creando un romanzo corale che sa afferrare l'attenzione del lettore per tutta la durata della lettura. Gli avvenimenti storici sono ben descritti e trattati con cura e attenzione. L'autrice ha riportato in superficie, dopo un lungo lavoro di ricerca, un episodio sconosciuto a molti, l'evacuazione dei bambini in Africa o altri paesi per metterli in salvo dai bombardamenti, evidenziando, nel romanzo, il senso di disperazione e dolore che si celano dietro le decisioni prese dai genitori, che per amore decidono di salvarli da morte e distruzione.
Tutti gli avvenimenti storici si amalgamano perfettamente all'interno della trama, narrati in maniera semplice e diretta, rendono la lettura scorrevole e appassionante.

Non c'era più dritto o rovescio, torto o ragione, buoni o cattivi: tutte queste cose erano scomparse nel frastuono della sconfitta.
D'ora in poi ci sarebbero state solo la vita e la morte.”
(citazione tratta dal testo)

Ogni capitolo è raccontato da una voce narrante diversa mostrandoci, in questo modo, non solo il loro diverso punto di vista, ma anche la verità che si nasconde dietro comportamenti e scelte incomprensibili agli altri familiari e spesso a noi lettori. Questo ci aiuta a comprendere meglio i sentimenti che si celano dietro ogni decisione presa, scoprendo la sensazione di vuoto e tristezza nel dover mentire alla propria famiglia per proteggerla dal nemico, il dolore atroce e inspiegabile di una madre che decide di lasciar andare i propri figli per proteggerli dalla morte e da se stessa, il rimorso nel desiderare con tutte le forze di vivere ogni istante della propria vita, cercando di sopravvivere alla guerra e alla distruzione. Evidenziare questi stati d'animo permette di creare un rapporto profondamente empatico con il lettore, aiutandolo a comprendere lo stato d'animo di ognuno di loro e l'amore che si nasconde dietro gesti apparentemente incomprensibili e situazioni pericolose.
L'autrice ha dato voce a ogni personaggio, donando a ognuno di loro una caratterialità ben definita e specifica, e una profonda introspezione psicologica.

La nostra famiglia sprofondava nella sconfitta e io ero impotente. Una cosa era lottare contro un nemico, contro le circostanze, un'altra era adattarsi al vuoto. Eravamo perduti, inermi nell'attesa di un ipotetico cambiamento, senza uno scopo, senza speranze per il futuro...”
(citazione tratta dal testo) 

Valérie Tong Cuong riesce a scavare in profondità nell'animo umano e nei sentimenti, portando in superficie non solo le debolezze, ma anche la speranza e la forza di ogni personaggio e avvenimento storico.

Non vergognarti di voler vivere, di cercare di proteggere chi ami, nessun altro lo farà per te.”
(citazione tratta dal testo) 

Questo romanzo è una saga familiare che prende vita e forza pagina dopo pagina, regalandoci un piccolo gioiellino che ho amato intensamente in ogni suo capitolo e personaggio.
Dove si nasconde l'amore nei tempi di guerra?
Nei silenzi di una bambina piccolissima.
Nel dolore di una mamma.
Nel cambiamento di un padre che cerca di proteggere la sua famiglia.
Nell'allegria di un adolescente che cerca di far sorridere la madre e la sorella.
Nell'istinto di sopravvivenza di una giovane ragazza.
Nell'amore profondo e intenso per la propria famiglia.
Seguite i protagonisti nelle loro vicende e scoprite con i vostri occhi dove si cela la bellezza di questo romanzo e l'amore in ogni sua forma.
Buona lettura!!



(Marianna Di Bella)



Prodotto fornito da Adriano Salani Editore

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy