martedì 13 novembre 2018

Recensione: "Tra i segreti di Villa Aurelia" - Brunella Giovannini

recensione, mdb,
Titolo: "Tra i segreti di Villa Aurelia"

Autrice: Brunella Giovannini

Editore: Edizioni Leucotea



Incastonata tra le montagne dell'Alto Adige c'è una piccola e ridente cittadina. Qui vive Diana, la nostra protagonista, il suo palazzo si trova vicino al bosco e un senso di pace e tranquillità aleggia nell'aria, ma qualcosa la inquieta nel profondo. Una strana sensazione si è impossessata di lei e non sa bene da cosa possa dipendere. Un brutto presagio o sono solo cattivi pensieri?
La donna, originaria di Reggio Emilia, vive in Alto Adige da sei anni insieme ai suoi due figli: Cesare e Aurora. Il loro trasferimento, purtroppo, è stato doloroso e forzato da eventi inaspettati e pericolosi per la loro incolumità. La 'ndrangheta ha ucciso il marito di Diana e i suoi suoceri. Un attentato che ha colpito al cuore di questa famiglia, stravolgendone la vita e costringendoli a fuggire e vivere sotto copertura, lontana da qualsiasi contatto e conforto familiare.
Nel romanzo, Diana inizia a ripercorrere il proprio passato, da quando giovane insegnante lascia Reggio Emilia per andare a lavorare in Calabria, innamorandosi e sposandosi con Gaetano, il figlio del farmacista. Purtroppo la vita le giocherà un brutto scherzo, ritrovandosi vedova in giovane età e con due bambini piccoli da crescere e proteggere.
Tra un ricordo e l'altro, Brunella Giovannini ci svela una storia intensa, intrigante e misteriosa, perché tra le pagine del libro si cela, tra le altre cose, un mistero da svelare, legato a un vecchio baule e alcuni oggetti antichi. Per saperne di più non dovrete far altro che proseguire nella lettura, lasciandovi avvolgere dalla delicatezza narrativa dell'autrice che con sensibilità, eleganza e tatto riesce a raccontare tematiche serie e attuali, come ad es.: lo smaltimento illegale dei rifiuti, gli attentati, il terremoto,la vita sotto copertura ecc. passando da un avvenimento all'altro con delicatezza e attenzione. La sua scrittura è fluida, le parole sono semplici, dirette ed eleganti che sanno colpire al cuore del lettore, facendolo riflettere su alcune tematiche ma, soprattutto, sugli intrecci della vita.

...il tempo non è altro che una oscillazione infinita di cicli, grandi onde di energia che palpitano nell'universo, capaci durante il loro percorso, di creare un ponte tra passato e futuro.”

È sempre un piacere leggere un libro di Brunella Giovannini, perché riesce a trasmettere serenità anche quando narra di avvenimenti intensi e dolorosi, regalando al lettore momenti di grande emozione e profonda riflessione. Questo è il secondo libro che leggo dell'autrice e anche questa volta è riuscita a catturarmi con il suo stile sereno e coinvolgente. La bellezza dei suoi romanzi è dato da quel filo di speranza che unisce i personaggi, la storia e le pagine del libro.
Buona lettura!!



(Marianna Di Bella)



Copia omaggio fornita da Brunella Giovannini

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy