venerdì 5 ottobre 2018

Recensione: "L'arcano degli angeli" - Brunella Giovannini

l'arcano degli angeli, coincidenze, recensione, mdb, angeli
Titolo: "L'arcano degli angeli"

Autrice: Brunella Giovannini

Editore: Edizioni Leucotea Sanremo




Alberta Ferretti è una stimata e apprezzata psicologa, lavora per le scuole, il Tribunale dei minori, è sposata e ha due figli adolescenti: Giovanni e Gloria.
Una vita serena, divisa tra lavoro e famiglia. Una vita tranquilla, fino a quando non arriva un problema a scuotere la sua esistenza. Alla figlia Gloria viene diagnosticata una leucemia mieloide cronica, tenuta sotto controllo da una cura a base di farmaci di nuova generazione. Una notizia che sconvolge l'intera famiglia, preoccupati che la leucemia possa divenire acuta con conseguente trapianto di midollo osseo.
Le cose purtroppo perggiorano e ritrovare la serenità familiare non è facile, così Alberta organizza una vacanza estiva a Positano, per trascorrere del tempo insieme e riconsegnare un antico candelabro, appartentente alla parrocchia Santa Maria Assunta, gettato tra i rifiuti e ritrovato casualmente da Alberta.
Ciò che Alberta e la sua famiglia non sanno, è che quello sarà solo il primo pezzetto di un puzzle che porterà tutti i protagonisti a svelare molte verità e a comprendere che la vita è talmente misteriosa, da avere spesso una trama incomprensibile e complicata. Ogni scelta che compiamo nella vita è un passo di avvicinamento alla verità e alla comprensione di noi stessi e della nostra esistenza.

"...ma la vita a volte, inaspettatamente, pone davanti a delle scelte, il saper cogliere le opportunità è ciò che differenzia le persone."

Il libro presenta una trama fitta, con storie che si intrecciano e si legano in maniera indissolubile, regalandoci un romanzo interessante e pieno di speranza.
Brunella Giovannini ha realizzato un storia utilizzando parole semplici e dirette che colpiscono dritte al cuore del lettore, lasciandolo spesso confuso, spaesato di fronte a eventi e coincidenze a cui non aveva pensato e che non si aspettava.
L'autrice riesce a regalare, pagina dopo pagina, dei piccoli tasselli che permettono al lettore di fare dei passi in avanti verso la comprensione del testo e della verità.
I personaggi sono puliti, positivi anche nella sventura e nel dolore. Combattivi nel voler continuare a vivere e amare, nonostante le avversità, mostrandoci le fragilità dell'essere umano e della vita.


"Ricordati sempre che qualsiasi pensiero che si crea e qualsiasi azione che si compie, porteranno sempre a delle conseguenze."

Nel libro la vita e la morte si inseguono, si sfiorano, si rincorrono e si scontrano, lasciando dietro di sè non solamente dolore e sofferenza, ma anche la consapevolezza di se stessi, della fragilità della vita, e la speranza per il futuro. Un filo di speranza che l'autrice tesse, pagina dopo pagina, dandole forza e incidendo sull'evolversi della storia. Un filo di speranza che vi consiglio di seguire.

"La vita è come il mare, a volte prende e a volte rende..."

Esistono le coincidenze?
A voi scoprirlo...buona lettura!


(Marianna Di Bella)

Copia omaggio fornita dall'autrice Brunella Giovannini

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy