martedì 23 ottobre 2018

Recensione: "La piccola pasticceria in fondo alla strada" - Ellen Berry

la piccola libreria in fondo alla strada, mdb, recensione, libri il nostro angolo di paradiso, romanzo,
Titolo: "La piccola pasticceria in fondo alla strada"

Autrice: Ellen Berry

Editore: Newton Compton Editori





Fuggire.
Allontanarsi dai luoghi in cui siamo nati perché li sentiamo stretti, spesso soffocanti. Ci sentiamo vincolati a un posto che ormai non ci rappresenta più e sogniamo una vita diversa, in un'altra città, con un lavoro appagante e, chissà, anche un amore da favola. Prendiamo il primo treno e andiamo via. Partiamo senza voltarci indietro, senza rimpianti. Partiamo verso i nostri sogni.
Realizziamo, tutto o in parte, ciò che ci eravamo prefissati per poi, un giorno, fermarci e renderci conto che neanche il quel luogo siamo felici.

“Sì, rimpianto di non essere mai riuscita a trovare un posto in cui sentrisi veramente a casa. Amava Londra, e soprattutto il suo quartiere, ma non la sentiva sua.”


Così, torniamo indietro, nel luogo da cui eravamo fuggiti. Lì dove ci sono le nostre radici. Lì dove siamo nati e cresciuti. Torniamo per capire cosa abbiamo lasciato indietro e cosa possiamo recuperare. Perché possiamo fuggire dove vogliamo, anche dall'altra parte del mondo, ma le paure, i timori, le insoddisfazioni, i problemi ci seguiranno sempre, se prima non impariamo ad amare noi stessi, rientrando in contatto con il nostro essere più profondo e con le nostre radici. Solo allora capiremo che ciò che avevamo lasciato indietro, eravamo noi stessi.
A 18 anni, Roxanne Cartwright decide di inseguire i suoi sogni e di scappare da Burley Bridge, la cittadina in cui è nata. Si trasferisce a Londra e inzia a lavorare nel campo della moda.
Oggi, a 47 anni, è la fashion director di una rivista di moda, ha un compagno e tutto sembra procedere tranquillamente ma, come sempre, ad un certo punto la vita decide di scombinare le cose, con imprevisti e cambiamenti lavorativi e affettivi che porteranno Roxanne a rivalutare la sua vita.
La nostra protagonista torna a Burley Bridge per ritrovare se stessa e rinsaldare il rapporto con la sorella Della e...da qui in poi continuerete da soli. Tranquilli non vi perderete, perchè vi basterà entrare nella libreria di Della, per rendervi conto di esserci già stati. La ricordate? Della è stata la protagonista del libro: “Una piccola libreria molto speciale” di Ellen Berry. Grazie all'autrice, torneremo a respirare il profumo inimitabile dei libri di cucina che occupano gli scaffali della libreria, lasciandoci avvolgere dall'atmosfera calda e avvolgente che la cittadina sa regalare ai suoi ospiti. Anche in questo secondo libro, la nostra protagonista dovrà affrontare un momento di crisi, ritrovare l'equilibrio nella sua vita e in se stessa, destreggiarsi tra due uomini che si contendono le sue attenzioni e la crescita personale, solo che in questo testo non ho apprezzato Roxanne e la sua storia.
Nel primo romanzo, Della era più matura nelle sue scelte, più introspettiva anche nell'affrontare i cambiamenti, mentre Roxanne l'ho trovata, in alcune situazioni, immatura e superficiale.
Ho trovato la storia più noiosa e all'inizio molto lenta. Ho apprezzato, invece, il messaggio dell'autrice di ritrovare la propria strada e se stessi, ma non ho amato la protagonista e mi dispiace perché nell'altro romanzo, la scrittura di Ellen Berry mi aveva piacevolmente colpita.
Come al solito lascio a voi giudicare il testo, perché il bello della lettura sono i parerei e i gusti diversi dei lettori. Fatemi sapere cosa ne pensate e buona lettura!



(Marianna Di Bella)


Copia omaggio fornita da Newton Compton Editori

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy