sabato 12 maggio 2018

Recensione: "Il diario di Adam" - Jacopo Montrasi

il diario di adam, romanzo, vita, morte, verità

Titolo:
"Il diario di Adam"

Autore:
Jacopo Montrasi

Editore:
Luna Nera



La vita non è mai lineare e perfetta, ci sono sempre momenti critici e difficili da superare.
Momenti che ci destabilizzano, ma che dobbiamo fronteggiare, come meglio possiamo, per riuscire a superarli.
Momenti che ci colgono impreparati, perché la vita può cambiare improvvisamente, portando con sé conseguenze catastrofiche e l’esistenza di Achille Centanni è stata appena travolta da un tornado di proporzioni gigantesche: la moglie lo ha lasciato, portando con sé il figlioletto di due anni. L’uomo è sconvolto, ha visto crollare, davanti a sé, tutti i suoi sogni e progetti. Vorrebbe lenire le sue sofferenze in solitudine, ma la vita va avanti e il lavoro richiede la sua presenza.
Achille è responsabile psicotanatologo, il suo compito consiste nel fornire supporto psicologico ai malati terminali, affiancandoli durante gli ultimi momenti di vita e sostenendoli nel loro ultimo tragico e doloroso viaggio. Un lavoro emotivamente pesante, perché non è facile accettare la morte e abituarsi a essa.
Un giorno, alla clinica, arriva Irene, una ragazzina di appena 15 anni, con un tumore al cervello inoperabile. Irene è forte, intelligente sensibile, coraggiosa e la sua presenza cambierà profondamente la vita di Achille, fino a quando una sera, la ragazza scompare.
Cosa è successo? Dove è andata? È fuggita? L’hanno rapita?
Un mistero che troverà presto una risposta ma, quando sembra che tutto sia risolto, ecco che lo scenario si riapre mostrando la verità. Una verità che è un vero e proprio viaggio psicologico nella profondità dell’animo umano e nella società, e colui che ci farà da guida in questo percorso sarà Jacopo Montrasi.
L’autore è al suo primo romanzo d’esordio, ma ha saputo destreggiarsi bene, costruendo una trama apparentemente semplice ma, in realtà complessa e profonda nel significato e nel messaggio.
La trama è incalzante e il ritmo serrato, tali da afferrare il lettore nelle spire della lettura, portandolo con sé per tutta la durata del romanzo. Il lettore non avrà neanche un momento per annoiarsi, perché preso dalla voglia di comprendere la storia e il significato profondo.
Un significato e una verità celati tra le pagine del romanzo, visibili a chi è in grado di leggere tra le righe e sa andare oltre la superficialità delle cose.
Un romanzo in grado di lasciarvi spiazzati, soprattutto nella seconda parte, ma che saprà regalarvi molti punti su cui riflettere attentamente.
Buona la costruzione dei personaggi, soprattutto il lato introspettivo e psicologico di Adam.
Chi è Adam? A voi investigare e capire.
Mi raccomando, leggete sempre tra le righe, non solo del romanzo ma, soprattutto, della vita, perché è lì che si nasconde la verità.
Buona lettura!!!



(Marianna Di Bella)

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy