lunedì 18 settembre 2017

Recensione: "Una madre adottata" - Tiziana Colli

Titolo: "Una madre adottata"
Autrice: Tiziana Colli
Editore: Nativi Digitali Edizioni


Nel mondo, vivono milioni di bambini abbandonati in attesa di qualcuno che li adotti, per donare loro quell'amore, quella serenità che non hanno conosciuto e di cui hanno diritto. Milioni di bambini il cui unico desiderio è di poter vivere come gli altri, avere dei genitori, essere in buona salute, andare a scuola e crescere. Sì, perché molti di loro vivono in uno stato di estrema povertà, malnutrizione e molti muoiono prima ancora di aver raggiunto l'età per andare a scuola.
Questo libro, è la testimonianza di una delle migliaia di adozioni che ci sono ogni anno, una piccola goccia in un oceano vasto e infinito. Una storia che ispira e dona coraggio, fiducia e soprattutto speranza, nel prossimo e in futuro migliore da regalare ai nostri figli.
Tiziana Colli, l'autrice del testo, ci racconta la storia di un'adozione avvenuta più di vent'anni fa...una storia che ha come protagonisti, lei, suo marito e la loro amata figlia Sara. L'autrice ci prende per mano e ci accompagna in un viaggio lungo, non sempre facile, a volte faticoso...un viaggio chiamato: adozione internazionale.
Tiziana e Sergio, sono sposati da più di dieci anni quando decidono di adottare un bambino. All'inizio del loro matrimonio, lui non voleva affatto un figlio, riteneva che non fosse giusto far nascere un bambino in un mondo pieno di insidie e difficiltà, o forse semplicemente non si sentiva pronto, l'unica cosa certa è che nella vita si cambia e con essa anche la sua decisione categorica non volere figli. Decidono, così, di adottare un bambino e la strada più veloce sembra essere quella dell'adozione internazionale.
Chiedono il sostegno e l'appoggio di un'associazione e seguono tutto l'iter burocratico che un'adozione prevede: presentare domanda al tribunale dei minori, colloqui con assistenti sociali ecc.
I due futuri genitori, dovranno aspettare due anni e mezzo prima di ricevere la telefonata che cambierà la loro vita. Una bambina è risultata idonea all'adozione, una dolce, forte e coraggiosa bambina che vive nel Madagascar e aspetta che loro si rechino lì per prenderla e creare così la tanto desiderata famiglia.
Tiziana e Sergio partono e...mi fermo qui, lascerò a voi il piacere del viaggio e la scoperta di una storia dolce e ricca di buoni sentimenti.
L'autrice ci descrive la sua esperienza di mamma, senza nasconderci nulla, al contrario racconta con molta semplicità e spontaneità le sue paure, i tanti dubbi che l'hanno accompagnata lungo questo percorso, gli sbagli commessi, perché ammettiamolo, nessuno è nato con il patentino del genitore perfetto. Non è facile confrontarsi con un bambino che ha sofferto e con un passato difficile alle spalle. Un bambino a cui si cerca di dare amore, senza dimenticare di essere soprattutto genitori. Così come non è semplice ricordare che il bambino deve abituarsi alla nuova famiglia e sono gli adulti che devono imparare ad essere pazienti, rispettando i loro tempi, amarli sempre, aspettando che loro imparino ad amarli.
Ricordate sempre che:

...è un diritto del bambino avere un genitore, e non un diritto degli adulti avere figli.”

Buona lettura!!



(Marianna Di Bella)

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy