venerdì 24 febbraio 2017

Recensione "Il paese delle stelle nascoste" di Sara Yalda



Titolo: "Il paese delle stelle nascoste"
Autrice: Sara Yalda



Ognuno di noi ha dentro di sé una ferita, un dolore, che teniamo ben custodito in fondo alla nostra anima, al riparo dagli altri e da noi stessi, fino a quando non ci sentiamo pronti ad affrontarlo o a parlarne con qualcuno. Anche Sara Yalda ha un dolore e una ferita dentro di sé e ha provato a parlarne, scrivendo e raccontando parte della sua storia attraverso questo libro.
Giornalista francese di origine iraniane, ha trascorso ventisette anni lontana dal suo paese di origine senza mai farvi ritorno. Anni in cui ha cercato di integrarsi alla civiltà occidentale, conformarsi al modo di vita francese, cambiando perfino il nome, ma perdendo di vista una parte importante: se stessa. Ed è proprio questo che cercherà di ritrovare e capire, ritornando a Teheran e affrontando le sue origini, la sua famiglia, il suo passato.
Tornando in Iran troverà un paese cambiato. In superficie legato ai precetti dell'Islam, ma sotto un cuore che pulsa. Giovani che trasgrediscono come possono, partecipando a feste, bevendo, ragazze che sotto il velo indossano minigonne e sfoggiano trucchi pesanti e unghie colorate. Perché truccarsi, mettere lo smalto alle unghie e il profumo, vestirsi con sensualità non è solamente un modo per piacere a se stesse è soprattutto un modo per ribellarsi e sfidare il regime. Vuol dire non arrendersi. Ma basta allontanarsi dalla città e spostarsi di pochi chilometri e già l'atmosfera cambia e una donna sola non può sedersi e prendere qualcosa al bar.
Il viaggio servirà a Sara a ricongiungersi con la sua famiglia, soprattutto con il padre, con la sua patria, la sua cultura e con se stessa. Non possiamo capire noi stessi senza capire il nostro passato, siamo totalmente e inestricabilmente legati, ma sta a noi farne tesoro e esempio per il nostro avvenire e per la strada da intraprendere.
Mi è piaciuto molto questo libro, semplice e al tempo stesso profondo. Spiega in maniera chiara e non troppo complicata la storia di Teheran, la società odierna, il modo di ribellarsi dei giovani e i piccoli e profondi cambiamenti che stanno avvenendo. Forse avrei approfondito un pochino di più la storia di Sara, il rapporto con il padre , la sua decisione di cambiare il nome, la sua vita in Francia, le sue emozioni, ma a volte non si può pretendere troppo, è già un grande regalo quando una persona scrive e parla di sé mostrando le proprie debolezze, i propri sbagli, non tutti sono in grado di farlo. Quindi godetevi questo piccolo regalo, l'anima di una donna che per anni ha nascosto e perso se stessa. Se proprio dovete criticare almeno fatelo con delicatezza, giusta o sbagliata è la sua storia, chi siamo noi per criticare e giudicare la vita degli altri?
Vi lascio con un bellissimo passo tratto dal libro:


«Ecco da dove vengo», mi dico. E d'improvviso mi appare chiara una cosa: anch'io sono venuta qui a prendere qualcuno. Una bimbetta che mi sta aspettando in cima alle scale. Una bambina della quale non sopporto più le angosce; quella bambina che devo soffocare per sconfiggere il mal di pancia; quella che ho sempre cercato d'ignorare guardando esclusivamente in avanti; quella contro la quale ho studiato all'Università, ho scelto gli amici, mi sono innamorata; quella malgrado la quale ho costruito me stessa fino a oggi. Esattamente quella bambina che sono venuta a ritrovare.
Non è più sola, adesso. Scenderemo le scale insieme, piano piano, stando attente a non scivolare; e anche se non arriveremo proprio a una festa, forse riusciremo a ballare lo stesso, sulle note di un ritornello qualsiasi, io e lei insieme.

Buona lettura!!

(Marianna Di Bella)


2 commenti:

  1. Interessante recensione :) Non so se hai già letto i libri di Hosseini, leggendo quello che hai scritto penso che potrebbero piacerti!
    Buona serata

    RispondiElimina
  2. Sì, li ho letti tutti e mi piacciono moltissimo.
    Grazie per aver dedicato del tempo alla mia recensione e soprattutto grazie del consiglio.
    Buona serata anche a te. ^_^

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy