martedì 29 gennaio 2019

Recensione: "Accendimi" - Marco Presta

libri il nostro angolo di paradiso, mdb, recensione,
Titolo: "Accendimi"

Autore: Marco Presta

Editore: Einaudi






Vivere, giorno dopo giorno, ripetendo sempre gli stessi gesti, seguendo la monotonia del lavoro, dello studio, della famiglia. Una vita segnata dalla ripetitività delle cose, ingabbiati nell'insoddisfazione e nell'apatia esistenziale. Si rimane fermi, come in attesa di qualcosa o qualcuno che ci scuoti da questa monotonia dietro cui ci siamo trincerati, per paura di stravolgere la nostra vita e afferrare i nostri sogni. Trovare, finalmente, quel coraggio che abbiamo perso, per vivere seguendo i nostri desideri, le nostre inclinazioni ma, soprattutto, per essere felici.

...il rimanere a galla non è mai una certezza, ma l'alternativa al colare a picco.”
(citazione tratta dal libro)

Caterina, la protagonista di questo romanzo, è una giovane donna che fa un lavoro che ama profondamente: la pasticcera. Un lavoro appagante e fantasioso, attraverso cui riesce ad esprimere i suoi stati d'animo.
La sua vita è tranquilla e ordinata, ha un lavoro che le piace, è in buona salute, non ha gravi problemi che la tengono sveglia la notte, ha un fidanzato che si prende cura di lei ma...ma è tutta apparenza, perché se solleviamo quel sottile strato di zucchero a velo, ci renderemo conto che la donna non è felice e vive passivamente una vita che non la stimola, accanto a un uomo che non accende nessuna scintilla in lei. Caterina sogna qualcuno che finalmente riesca a comprenderla fin nelle profondità della sua anima addormenta, risvegliandola da un torpore durato troppo a lungo.

...una donna sui quarant'anni, con i capelli di un castano ancora sincero, qualche ruga di troppo intorno agli occhi e un corpo asciutto, elegante: un clavicembalo in attesa da molte stagioni che un musicista capace lo accordi.”
(citazione tratta dal libro)

O forse, qualcuno già esiste. È solo una voce calda e profonda che prende vita da una radio e sembra comprenderla meglio di chiunque altro. La aiuta, la sostiene, sembra che tutto ciò che dica sia rivolto proprio a lei...un momento, quella voce parla con lei. Cosa sta succedendo? Chi si nasconde dietro questa voce? È uno scherzo? È frutto della sua fantasia? È magia o pura realtà? Difficile spiegarlo in due parole, così vi lascerò continuare la lettura del libro in tutta tranquillità ma, devo essere assolutamente sincera con voi, questo libro mi ha profondamente delusa.
Ho scelto il libro attratta dalla trama che mi aveva favorevolmente colpita. Adoro i romanzi dove le protagoniste attraversano un percorso di cambiamento e riscoperta di sé, invece, mi sono ritrovata una storia che ho trovato noiosa e monotona, ad eccezione di frasi ironiche e sarcastiche che donano un po' di pepe e vitalità alla trama.
Il romanzo è scritto bene ma la storia rimane comunque piatta e monotona come la protagonista, che avrei voluto scuotere per svegliarla dal torpore e dalla passività esistenziale dietro cui si è nascosta, soprattutto verso quei personaggi meschini che la circondano e a cui sembra soccombere.
Una storia che nonostante la voglia di scappare ed emergere dal grigiore emotivo, rimane impantanata nella monotonia. Peccato.
Lascio comunque a voi il piacere di scoprire il libro e la trama, chissà che non vi regali emozioni sovvertendo il mio modesto parere personale.

Ripensò alla vita che le era stata data, a come s'era svolta fino a quel momento, identica a quella di chissà quante altre persone eppure unica, perché era la sua.
Rivide tutti i suoi abbagli, gli errori madornali, i palazzi che aveva cominciato a costruire senza terminarli, lasciandosi alle spalle un bel po' di calcinacci, le speranze andate deluse, le attese che non l'avevano portata a nulla.
Poi si scrollò e vide anche i piccoli successi che aveva ottenuto, le amicizie sincere, il piacere che le dava tutti i giorni il suo lavoro.
Accese la radio.
Sorrise alle prime note della canzone, quanto sentì che una persona può cambiarti la vita con un gesto della sua mano.”
(citazione tratta dal libro)


Buona lettura!!


(Marianna Di Bella)

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy