giovedì 28 giugno 2018

Recensione: "Fil Rouge" - Raffaella Candelli



Titolo:
Fil Rouge

Autrice:
Raffaella Candelli

Editore:
Casa Editrice Kimerik



Una leggenda giapponese narra che quando veniamo al mondo, abbiamo un filo rosso legato al mignolo della mano sinistra.
Un filo che lega due anime gemelle o semplicemente due persone destinate a trovarsi.
Un filo lunghissimo che può intrecciarsi, impigliarsi e creare ostacoli durante il cammino della nostra vita, ma che non ci allontanerà mai dalla persona a cui siamo destinati.
Un filo rosso in grado di legare e unire anime gemelle, storie e avvenimenti importanti influenzando il nostro destino.
In questo romanzo, molti saranno i fili rossi che si intrecceranno l’uno all’altro, legando a sé molte persone, influenzandone la vita. Julienne, la nostra protagonista, sarà il fulcro intorno a cui si avvicenderanno persone e storie. La donna vive a Varese insieme al marito Riccardo, un architetto che ama profondamente la moglie e farebbe qualsiasi cosa per renderla felice. È un uomo buono, responsabile, sempre attento ai bisogni e desideri della moglie e si sente costantemente responsabile per il fratello Michele. Un giovane uomo dalla vita sregolata, dissoluta, sempre a caccia di problemi, incurante delle conseguenze delle sue azioni, convinto che il fratello sarà sempre al suo fianco, pronto a risolverli per lui…ma non sempre la vita è accomodante e imparerà, sulla propria pelle, cosa vuol dire crescere e maturare.
Molti altri saranno i personaggi che affiancheranno Julienne e Riccardo durante l’evolversi della storia.
Personaggi importanti, al pari dei due coniugi, che saranno l’anima e il corpo di questo romanzo. Personaggi vitali che cambieranno e influenzeranno gli altri, non sempre in maniera positiva.
Questo è un romanzo ricco di intrecci che ci aiuteranno a scoprire segreti dolorosi, celati per anni per il timore di fare del male a se stessi e agli altri. Intrecci che porteranno violenza, dolore, amore, scoperta dei valori, dell’amore materno e filiale.
La storia è coinvolgente e intensa. Scritta e narrata in maniera semplice e scorrevole. Le voci narranti si alternano durante la narrazione, mostrandoci lo svolgersi della trama dal punto di vista dei diversi personaggi, osservandone attentamente le complesse caratteristiche psicologiche.
La narrazione è fluida, permettendoci in questo modo di leggere la storia tutto d’un fiato, ritrovandoci completamente coinvolti nella trama.
Seguite il filo rosso e scoprite un romanzo carino e coinvolgente.
Seguite il filo rosso che vi lega alla vostra anima gemella.
Seguite il filo rosso…
Buona lettura!!!



(Marianna Di Bella)

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy