giovedì 8 agosto 2019

Recensione: "I pasticci di Leonardo" - Simona Bertocchi

libri il nostro angolo di paradio, mdb, recensione, leonardo da vinci, i pasticci di leonardo
Titolo: "I pasticci di Leonardo"

Autrice: Simona Bertocchi

Editore: Giovane Holden





Cosa hanno in comune un vecchio quaderno, i dolci e Leonardo Da Vinci?
Apparentemente nulla, ma il mistero e gli enigmi, non ancora risolti, che circondano la figura del grande artista, rendono questi tre elementi ancora più interessanti, al punto da stuzzicare la nostra curiosità.
Tre elementi che amalgamati e impastati bene dalle sapienti parole di Simona Bertocchi, danno vita a questo romanzo stuzzicante, fresco e piacevolmente interessante.
Ma andiamo con ordine, altrimenti rischiamo di creare solo confusione.
Siamo a Vinci, un comune situato nel cuore della Toscana alle pendici del Montalbano, un massiccio collinare ricco di vigneti e oliveti. Un comune piccolo e accogliente, che ha dato i natali al grande artista Leonardo da Vinci.
In questa piccola località vive anche uno dei nostri protagonisti, Ascanio Righi, un pasticcere la cui vita è segnata da alti e bassi. Durante un trasloco, trova un vecchio quaderno ingiallito, apparentemente di poco valore, le cui pagine custodicono pensieri confusi, disegni e ricette di dolci.
Ricette in grado combinare profumi e sapori in maniera originale e innovativa, dando vita e forma a dolci singolari, audaci e dai poteri taumaturgici.
Ricette insolite e stravaganti come il suo creatore: Leonardo Da Vinci.
Una scoperta che darà inizio a una lunga ricerca sulla veridicità del taccuino, sulla vita dell'artista e sulle sue ricette che cambieranno la vita di Ascanio.
Come? Be' per capire cosa è accaduto in passato e cosa accade nel presente, dovrete lasciarvi incantare dalle parole dell'autrice che vi catapulterà all'interno di un romanzo avvicente e particolare.

Leonardo era un uomo di pensiero che godeva a lasciare inconclusa l'opera per il piacere di cercarne continuamente l'anima e l'essenza. L'elaborazione di un'idea era più potente di tutto, anche il più grande capolavoro per Leonardo era migliorabile, nulla era perfetto.”
(citazione tratta dal testo)

Leggere il libro vuol dire intraprendere un viaggio temporale tra passato e presente, dove le storie di Ascanio e Leonardo si snoderanno e intrecceranno, svelandoci la vita dell'artista, evidenziando alcuni punti importanti che ci permetteranno di comprendere meglio la sua figura poliedrica e stravagante.
Figlio illeggittimo del giovane notaio Piero da Vinci e di Caterina, una modesta ragazza, cresce con il nonno paterno Antonio da Vinci, che si occuperà della sua istruzione ed educazione.
Essere figlio illeggittimo ha sempre influenzato la sua vita, in modo particolare il suo carattere malinconico, curioso, creativo, stravagante, anarchico, con un senso del gusto e dell'olfatto molto sensibili. Tutte queste caratteristiche gli hanno permesso di sviluppare una grande sensibilità e una visione dell'arte, delle scienze e della tecnica completamente diversa dai canoni dell'epoca.

L'arte di Leonardo andava oltre, raggiungeva l'inspiegabile, esprimeva il genio visionario del suo pittore, i personaggi e l'ambiente fluivano unendosi armoniosamente sulla tela, i movimenti non erano artificiosi, la natura trovava respiro, la luce e le ombre si stendevano per esaltare, nascondere o velare di malinconia.”
(citazione tratta dal testo)

Un artista in continua esplorazione del mondo, la cui espressività, tecnica e stile hanno caratterizzato e influenzato la sua vita e le sue opere, permettendo a Simona Bertocchi di dare vita a un romanzo in cui evidenzia un lato sconosciuto a molti, dando risalto al suo lato più intimo e creativo, dove la cucina e i dolci in particolare, sono i protagonisti assoluti.
L'autrice è riuscita, anche questa volta, a coniugare in maniera brillante l'arte, la storia e la fantasia, creando un romanzo piacevole, coinvolgente e molto interessante.
I dolci sono il filo conduttore che legano e avvolgono i protagonisti, segnando e scandendo il ritmo di lettura e i passaggi della vita di Leonardo.
Le descrizioni sono attente, precise, vere e ci permettono di contestualizzare il periodo storico, comprendendo la situazione politica, sociale e culturale dell'epoca, vivendo appieno la vita fiorentina, tra botteghe, feste e intrighi politici.
La lettura è fluida e coinvolgente e Simona Bertocchi è riuscita, attraverso la sua scrittura, a trasmettere al lettore il suo grande amore per l'arte, la sua capacità descrittiva, ammaliandolo pagina dopo pagina, tenendo sempre accesa la sua curiosità.

I suoi disegni erano l'espressione del tormento e delle illusioni che smuovevano il suo essere, le linee e le sfumature sembravano tracciate da un artista di professione.”
(citazione tratta dal testo)

Lasciatevi conquistare dalla creatività e curiosità di Leonardo da Vinci.
Lasciatevi ammaliare dalla figura del grande artista.
Sfogliate il libro e immergetevi tra le sue pagine, il viaggio sarà piacevole e interessante.
Buona lettura!



(Marianna Di Bella)


Prodotto fornito dalla casa editrice Giovane Holden

1 commento:

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy