venerdì 9 febbraio 2018

Recensione: "Alice in Sweetland" . Simona Presti


Titolo: 
"Alice in Sweetland"

Autrice: 
Simona Presti

Editore: 
Lettere Animate



Alice si trova nella casa della nonna per sistemare un po' di cose. L'appartamento è stato messo in vendita e la ragazza aspetta l'arrivo dell'agenzia immobiliare, per definire gli ultimi dettagli.
Non è facile per lei percorrere quei corridoi e soffermarsi in quelle stanze ricche di ricordi, legati alla sua infanzia e al suo rapporto con la nonna.
I ricordi riaffiorano dolcemente e per un momento la mente si perde, fino a quando Alice non ripensa al suo nascondiglio segreto. Una mattonella, facile da rimuovere, dove lei nascondeva i suoi tesori: figurine, gomme da masticare o ritagli di giornale.
Alice decide di rivivere per un momento quel dolce ricordo, si avvicina alla mattonella, la sposta, vi infila la mano e magicamente qualcuno, dall'altra parte, l'affera e si ritrova catapultata in un posto magico, colorato e dolce.
Teapootte è il magico paese in cui si ritrova la nostra protagonista. Victor, invece, è l'uomo che ha afferrato la sua mano, portandola nel suo mondo. È un uomo strano, con i capelli simili alla panna montata, vestito con abiti eleganti ma dai colori strani. Un uomo antipatico che non si preoccupa minimamente della presenza di Alice nel suo mondo.
Per fortuna vicino a lei ci sono Tart, Francis, Scone e altri personaggi che cercano in tutti i modi di aiutarla e proteggerla. Nessun umano era mai arrivato nel loro mondo, quindi non sanno quali potrebbero essere le conseguenze per la presenza della ragazza e soprattutto nessuno di loro sa come farla tornare indietro.
Tutti gli abitanti sono vestiti elegantemente, con colori strani, zuccherosi e niente è come sembra. Però la presenza di Alice sembra risvegliare cose nascoste, celate, problemi mai risolti o affrontati e soprattutto, la ragazza riaccende e rivitalizza la vita degli abitanti, diventata, nel tempo, troppo apatica.
Riuscirà Alice a tornare nel suo mondo? Qualcuno vuole ucciderla, chi? Perché? La principessa Tea sarà in grado di aiutarla?
A voi trovare le risposte, lasciandovi afferrare dalla penna di Simona Presti. L'autrice vi catapulterà in un posto magico, in cui il tè, i dolci e la frutta saranno i veri protagonisti. I loro profumi vi inebrieranno e la voglia irrefrenabile di mangiare dolci, sarà appostata dietro ogni pagina.
Questo sarà un viaggio in cui imparerete a vedere oltre le apparenze, dove non sempre ciò che è bello e magico è sinonimo di buono e tranquillo.
Vivete la vostra magica avventura a Teapootte, gustate dell'ottimo tè, assaggiate le prelibatezze che il paese ha da offrirvi e divertitevi a scoprire i misteri che si celano dietro i personaggi e il loro magico mondo.
Buon viaggio e buona lettura!!!


(Marianna Di Bella)

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy