venerdì 6 aprile 2018

Recensione: "Il profumo del mosto e dei ricordi" - Alessia Coppola

il profumo del mosto e dei ricordi, romanzo, amore, terra, ricordi, passato, memoria, recensione
Titolo: 
"Il profumo del mosto e dei ricordi"

Autrice:
Alessia Coppola

Editore:
Newton Compton Editori



Cari lettori,
oggi vi farò conoscere un libro dolce e delicato. Viaggeremo tra le pagine di un testo che ci farà emozionare e sognare, saltellando tra i ricordi e il passato della protagonista e della sua mamma.
Siete pronti?
Bene, allora rilassatevi, chiudete gli occhi e immaginate di essere in Puglia, nella splendida terra del Salento: la terra del sole, del mare e del vento.
Siamo a Santa Cesarea, precisamente in una rinomata masseria della zona: Rosa Bianca. La tenuta non è in ottime condizioni, ha bisogno di molti lavori di ristrutturazione e manutenzione per tornare al suo antico splendore, ma la bellezza e la magia del posto, cancellano qualsiasi dubbio o perplessità. Alberi, terreni e immensi vigneti, circondano il luogo rendendolo unico e ineguagliabile.
Sicuramente, vi starete chiedendo perché siamo qui, presto detto. La vedete quella ragazza che trascina stancamente la valigia, lungo il sentiero sconnesso che conduce alla tenuta? Lei è Lavinia, la protagonista del romanzo di Alessia Coppola.
Lavinia è una giovane restauratrice che vive e studia a Firenze ed è la prima volta che si trova in Puglia. Il suo non è un viaggio di piacere, al contrario, è lì per la morte del nonno Umberto. Un nonno che non ha mai conosciuto e di cui sapeva a malapena l'esistenza.
Perché la mamma non le ha mai raccontanto nulla del nonno?
Perché la mamma continua a rifiutarsi di svelare qualcosa del suo passato e del rapporto con il padre?
Lavinia è esterrefatta, non capisce il motivo per cui la donna continui a rifiutarsi di darle delle spiegazioni esaustive. Decide, così, di partire per vedere la tenuta e per comprendere il suo passato.
Ciò che Lavinia non sa e non si aspetta è che questo viaggio rappresenterà per lei un cambiamento forte e intenso. Un viaggio che la trasformerà intimamente, infatti, imparerà a conoscere se stessa, a lasciarsi andare alle emozioni e all'amore. Capirà cosa vuol dire soffrire e amare intensamente, conoscerà il vero valore dell'amicizia e scoprirà la passione profonda e l'attaccamento viscerale alla terra e alle proprie radici, recuperando parte del suo passato e della sua identità.
Il passato, che lo vogliamo o meno, fa parte di noi e spiega chi siamo.
Alessia Coppola non è solo l'autrice di questo testo, è l'anima e la guida di questo viaggio intimo ed emozionante. Con la sua semplicità e delicatezza, ci conduce all'interno di una storia intensa dove il passato e i ricordi, si inseguono e si intrecciano tra le viti della tenuta, regalandoci una trama dal profumo inebriante e dal sapore vivace.
La storia prende forma e vitalità pagina dopo pagina, radicandosi nel nostro cuore e nella nostra anima, come le radici delle viti che attecchiscono con forza alla terra.
Le descrizioni sono belle e delicate; i personaggi sono tutti positivi e costruiti in maniera da renderli, agli occhi del lettore, veri e reali, percependoli come parte della famiglia.
Riuscirà Lavinia a comprendere il passato della madre? Riuscirà a salvare la tenuta? Troverà l'amore?
Be' non vi rimane che terminare il viaggio e rispondere alle domande, ma soprattutto non perdete l'occasione di ritrovare anche parte di voi stessi.

Non si è mai gli stessi in fondo. Quando si compie un viaggio o si incontra qualcuno, non siamo mai le stesse persone che eravamo prima. Sì, una parte di noi rimane immutata. Ma eventi e incontri possono rivoluzionare un'intera vita. Tutto ciò che accade, nel bene e nel male, ci trasforma.”

Buona lettura!!!


1 commento:

  1. Grazie di cuore, è un recensione sentita e sensibile. ^_^ Posso chiederti di condividerla anche su amazon, per favore? Ti mando un abbraccio grande

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy