giovedì 17 maggio 2018

Recensione: "Il sentiero degli alberi di limone" - Nadia Marks

 Titolo:
"Il sentiero degli alberi di limone"

Autrice:
Nadia Marks

Editore:
Newton Compton Editori



Estate.
Ogni giorno decine di traghetti navigano tra le acque del Mar Egeo, per accompagnare i turisti alle loro destinazioni. Turisti che affollano le calde e assolate isole greche, in cerca di riposo e divertimento, dopo un anno di duro e stressante lavoro.
Oggi, anche noi, ci prenderemo una giornata di vacanza e ci rifugeremo in un posto bellissimo, ricco di tradizioni, panorami mozzafiato e ricordi che ci faranno emozionare. Visiteremo una splendida isola incastonata nelle acque cristalline del Mar Egeo. Una perla adagiata in una distesa di acqua blu. Un piccola perla ricca di ulivi, alberi di limoni, profumi che incantano i sensi e ricordi che aleggiano nell’aria, evocando storie e tradizioni millenarie. Ricordi emozionanti, delicati e familiari che avvolgono i visitatori e noi lettori in un caldo e rassicurante abbraccio.
In questo posto magico ed emozionante, troviamo Anna, la nostra protagonista, un’illustratrice free lance brillante e talentuosa. La donna vive a Londra, dividendosi tra il suo lavoro, il marito e i due figli adolescenti. Ama la sua famiglia, ma ultimamente il rapporto con il marito è in crisi, così decide di accompagnare l’anziano padre su quell’isola che custodisce le loro radici e la loro identità culturale.
Il padre Alexis ha deciso di tornare a vivere nell’isola che l’ha visto nascere, crescere, innamorarsi e partire per rincorrere il suo destino. L’uomo torna per vivere gli ultimi anni della sua vita a contatto con quella terra che ha sempre amato e custodito teneramente nel suo cuore, insieme ai ricordi e agli amori passati. Anna ha deciso di seguirlo, non solo per accompagnarlo e rivedere i parenti, ma soprattutto per schiarirsi le idee, riflettere sulle decisioni importanti da prendere e ritrovare se stessa, persa tra impegni di lavoro e famiglia.
Un giorno, curiosando tra le cose dell’anziana zia, si ritrova davanti a un baule pieno di vestiti e maschere, in fondo a tutti quegli abiti c’è una scatola che attira la sua attenzione. Una scatola avvolta da una stoffa di lino bianco, legato da un nastro di raso giallo. Anna non resiste, e presa dalla curiosità, la apre e all’interno trova delle lettere che custodiscono messaggi pieni d’amore e passione.

Seduta a gambe incrociate accanto al baule, ne aprì il coperchio con mani tremanti. Ne uscì un odore stantio e, in un istante, fu inghiottita dal passato.”


Un passato che prenderà corpo e anima, influenzando la vita di Anna, aiutandola a comprendere meglio la sua famiglia, se stessa e la profondità del vero amore.
Un passato che ci avvolgerà come un caldo mantello, facendoci rivivere un’emozionante storia d’amore e di sofferenza. Un storia in grado di toccare le corde dell’anima, lasciandoci piacevolmente sorpresi davanti a una trama non banale e di grande impatto emotivo.
Attraverso parole delicate e descrizioni suggestive, Nadia Marks riesce a regalarci, non solo un romanzo, ma un vero e proprio viaggio nel tempo, facendoci rivivere un passato e un momento storico lontano, avvicinandoci alle tradizioni della cultura greca. Le sue descrizioni accurate, riescono a farci sentire protagonisti della scena, facendoci respirare a pieni polmoni i profumi di una terra ricca di storia, passione e sofferenza.
Un romanzo che conserva al suo interno delle importanti lezioni sul perdono, l’attesa, il dolore, ma soprattutto l’amore.
I greci utilizzano quattro parole per dire “amore”, ognuna di essa descrive un’emozione diversa:
Agape è il grande amore, quello che racchiude tutti gli altri amori in una grande emozione;
Storgé è l’amore materno;
Philia, l’amicizia;
Eros l’amore erotico.
Quattro parole importanti che si mostreranno piano piano, muovendosi sinuosamente tra le pagine del libro, mostrandovi la strada per comprendere la storia e le scelte dei protagonisti. Vi mostreranno quanto è grande e infinito l’amore che proviamo per le persone che ci circondano, e quanto sa essere forte un amore vero e intenso.
Qualunque sia l’amore che state vivendo, non fermatevi a riflettere, rimpiangere o rimuginare sulle vostre scelte.
Amate e lasciatevi amare!!
L’amore è un dono prezioso che va custodito, protetto e vissuto con tutta l’anima.
Buona lettura!!



(Marianna Di Bella)

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy