giovedì 13 luglio 2017

Recensione: "L'amore addosso" - Sara Rattaro

Titolo: "L'amore addosso"
Autrice: Sara Rattaro
Editore: Sperling & Kupfer

 
Amore materno.
Amore fraterno.
Amore familiare.
Amore profondo...intenso...
amore semplice...complesso..
doloroso...difficile...
Amore in ogni forma.
Amore in ogni sfumatura di colore.
Amore, cuore pulsante delle nostre vite.
Protagonista assoluto anche quando è complicato e doloroso; anche quando c'è un vuoto difficile da colmare.
Amore che ci dà la forza e la spinta per ritornare a noi stessi e al nostro vero essere.
Giulia, la protagonista del libro è una donna divisa a metà, da una parte la moglie fortunata e dall'altra la donna che vive una passione travolgente per un altro uomo.
Una donna divisa tra ciò che è e ciò che si è lasciata dietro lungo il sentiero della sua esistenza. Il dolore è suo compagno di vita da molti anni. Un dolore intenso e invalidante che non le permette di vivere appieno la sua vita, facendole dimenticare parte di sé lungo il sentiero.
Giulia è titolare di una piccola agenzia di comunicazione. Sposata da 14 anni con Emanuele, ha una sorella più piccola di 13 anni, Ilaria e una madre ingombrante, manipolatrice, forte, volitiva che gestisce la sua famiglia come i ristoranti di famiglia. È una donna che riesce a ottenere tutto ciò che vuole, come vuole lei e deve sempre avere l'ultima parola su ogni questione. Uno dei suoi princìpi consiste nel non mettere mai in imbarazzo la famiglia e tutto ciò che accade deve rimanere in casa, meglio se nascosto, celato agli altri e a se stessi. Gli scontri tra Giulia e la madre, hanno il solo risultare di far uscire a pezzi la giovane donna.
Una madre che sarà causa del profondo dolore di Giulia.
Un giorno, durante la presentazione di un libro, la donna conosce Federico. Poco a poco, tra i due nasce una profonda e intensa passione e diventeranno amanti. Fino a quando il destino non decide di giocare con la nostra protagonista.
Ironia della sorte, nello stesso giorno e nello stesso ospedale vengono ricoverati suo marito e il suo amante. Lei è al capezzale di Federico, sentitosi male mentre erano insieme, mentre il marito ha avuto un incidente automobilistico. La sua auto è uscita fuori strada schiantandosi contro un albero ma...l'uomo era in compagnia di un'altra donna.
L'inizio della fine...o solo inizio?
Di cosa?
Come gestire la situazione?
Cosa si nasconde dietro l'immenso dolore di Giulia che non riesce a confessare a nessuno?
Riuscirà Giulia a trovare la sua interezza? Perdonerà se stessa?
Le risposte sono tra le pagine di questo libro meraviglioso. Un testo ricco di emozioni e sentimenti che solo una penna delicata e un'anima sensibile come quella di Sara Rattaro poteva scrivere e narrare.
La sua scrittura è elegante, incisiva e delicata. L'autrice riesce a regalarci frasi e pagine indimenticabili, profonde, intense. Alcune di queste frasi le ritroviamo alla fine di ogni capitolo come piccoli e dolci consigli da tenere a mente e nel cuore.
La storia è bella ed emozionante, un'attenta analisi sui rapporti di coppia e familiari, ma è soprattutto un libro introspettivo, dove la vita e l'anima di questa donna si mostrano in maniera trasparente, nuda e vera come mai lo è stata con la famiglia e con suo marito.
Gli argomenti trattati nel testo sono forti e intensi, narrati con estremo tatto e delicatezza senza eccedere o cadere nello stereotipo.
Un libro in grado di attirare e catturare l'attenzione del lettore già dalla copertina, emblema delle mille sfaccettature e tonalità di colore dell'anima e dell'amore di una donna.
Un libro che è amore...amore addosso...ma pur sempre amore.
Buona lettura!!!


(Marianna Di Bella)

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy