mercoledì 14 febbraio 2018

Novità Letterarie - Casa Editrice Kimerik

Trama:

Gioca con le parole Fulvio Uccella, e lo fa con la consapevolezza propria di chi le possiede, di chi ne conosce il senso profondo e può quindi muoverle come si è soliti fare con le pedine su una scacchiera. Quest’opera ha le sembianze di un testamento, come se l’Autore avesse lasciato qui, con i suoi versi, il succo denso di una profonda esperienza di vita. “Vivere è semplicemente / abbandonarsi alla speranza. / La speranza è verità / che concreta il futuro. […] L’amore è un vero rebus. / Se lo risolvi sarai tu il Risorto. / La risurrezione è un enigma. / Se l’accetti con innocenza / sigilla per sempre sereno esistere. / Esistere è chiedersi il perché del dolore. / Rispondere al dolore è semplice: / raccogli la tua vita in frantumi / e incamminati sul suo sentiero seducente”.

Biografia:

Fulvio Uccella, magistrato, già Presidente del Tribunale di Ascoli Piceno, oltre che aver diretto la Collana sul diritto di famiglia per i tipi della CEDAM ed essere autore di numerose pubblicazioni giuridiche, di recente pubblicate – cfr. Lo straniero (detenuto) tra diritto ed etica cristiana (Visioni etico-giuridiche all’alba di una nuova era), Libreria Editrice Vaticana, 2016 –, ha vinto nel 2005 il Premio letterario internazionale Rocca di Montemurolo-Prato con la poesia inedita Meteora. È autore di: Te voglio bbene assaje (emozioni amanti) (2004), Il Canto di Pegaso - in italiano (2006), Abbracciame pe’ sempe (2006), Pentecoste (l’effusione di trepido amore) (2007), Potente sinfonia (2008).

____________________________________________________________ 

 


Trama:

In alcune poesie le frasi sembrano quasi palpitare diffondendo attorno atmosfere e significati che si propagano in chi legge, come eco in cui riconoscere sogni e ricordi, amore e dolore. Le sue poesie sono vissute sulla propria pelle, nel proprio cuore, essendo frutto di una profonda introspezione, svolta nella ricerca di una risposta riguardante la tematica dell’amore nelle sue sfaccettature più importanti e incalzanti.

 


Biografia:

Il suo percorso poetico nasce dal dolore: egli inizia a scrivere le prime poesie dopo la fine di un grandissimo amore, vissuto per quattordici intensi anni. Subentra da subito la sofferenza, mista al senso di solitudine, e Giuseppe si isola dal mondo scrivendo la sua rabbia, le sue lacrime e il suo vuoto esistenziale. Le sue poesie d’amore sono difficili da respirare, proprio perché vissute e sofferte in prima persona, ma il poeta trae dal suo dolore l’energia vitale per rinascere e per giungere, più maturo, alla propria serenità interiore. 

 ____________________________________________________________ 

Trama:

Questo libro raccoglie diversi racconti, più o meno lunghi, in cui i protagonisti sono degli emigranti che raccontano il loro percorso, sia prima che dopo il viaggio. Narra, con una descrizione esemplare, i sentimenti travagliati degli espatriati. 


Biografia:

Alvio Amadio è un ingegnere con la passione della lettura e della scrittura. Emigrante in Argentina, è membro del Consiglio Direttivo della Società Dante Alighieri di Tucumàn, dove risiede. 

   ____________________________________________________________ 
 
Trama:

Chris appoggiò il suo viso sul vetro della finestra del suo studio, inumidito dalle gocce di pioggia che scendevano copiose. Il cielo, nero come la pece, non prometteva nulla di buono, ricoprendo gli enormi grattacieli del distretto finanziario di Mosca.

Biografia:

Giustino Travaglini nasce a Casoli, in provincia di Chieti, il 29 agosto 1994. Studia presso il Liceo Scientifico “Algeri Marino” dove si diploma. Questa è la sua prima pubblicazione, speranzoso che ce ne possano essere altre.

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy