martedì 4 settembre 2018

Novità Letterarie - Leone Editore

Buongiorno cari lettori!!

Iniziamo la giornata con alcuni piccoli suggerimenti di lettura, targati Leone Editore.
Tre testi interessanti, in grado di attirare l'attenzione degli amanti del thriller e del periodo storico riguardante la Seconda Guerra Mondiale.
Volete saperne di più? Sì? 
Allora non vi resta che continuare a leggere il post e scoprire le trame.
Buona lettura!!









TITOLO: “Adelchi”
AUTORE: Luigi Lazzaro
EDITORE: Leone Editore
PAGINE: 216
PREZZO: 11,90 €









Mi chiamo Adelchi, come lo sfortunato principe longobardo. Di cognome faccio É. Detengo due primati: il cognome più corto del mondo e l’aver condannato a morte un uomo all’età di dodici anni.”



SINOSSI

1942, Seconda guerra mondiale. All’età di dodici anni Adelchi É, insieme alla madre, sfolla da Pescara a Faramonte, un paesino dell’Appennino abruzzese, dove i due si sistemano nella casa del nonno materno. Qui Adelchi deve imparare a rapportarsi con il branco dei ragazzi del paese e si troverà ad assistere, dapprima con gli occhi del bambino, poi sempre più con la cognizione dell’adulto, al dramma di sua madre, vittima della cinica arroganza di Mirto Delmics, il violento capomanipolo della milizia fascista.

____________________________________________________________





TITOLO: “I custodi del cigno”
AUTORE: Roberto Blandino
EDITORE: Leone Editore
PAGINE: 414
PREZZO: 13,90 €







Ora, loro malgrado, si trovavano di fronte a uno scenario da incubo. Dodici corpi completamente nudi, dieci maschili e due femminili, giacevano privi di vita sul pavimento in cemento, paurosamente imbrattato di sangue.”



SINOSSI

Manchester, 1582. Elisabetta i di Tudor incontra in segreto il celebre alchimista John Dee, astrologo di corte e suo fidato consulente per le materie occulte. Insieme a Edward Kelley, il suo storico compagno e amico, Dee è a un passo dal decifrare il rompicapo linguistico che secoli più tardi sarà da tutti conosciuto come il Manoscritto Voynich. Alaska, oggi. I membri dello staff in servizio presso un segretissimo radiotelescopio del Vaticano vengono trovati tutti decapitati, denudati e disposti secondo l’Albero delle Sephiroth, disegnato sul pavimento con il loro stesso sangue. Due membri del Servizio di informazione del Vaticano, l’archeologo ed esperto di materie esoteriche Gabriel Delacroix e il gesuita belga padre Jean-Michel Brice, devono far luce sul mistero dell’eccidio, mentre una scia di morti sconvolge l’Europa.

____________________________________________________________





TITOLO: “Senza esclusione di colpi”
AUTORE: Pietro Brambati
EDITORE: Leone Editore
PAGINE: 234
PREZZO: 11,90 €







Un uomo entrò silenziosamente e senza fretta, con l’atteggiamento compunto di chi s’introduce in una cappella mortuaria. Il vecchio senatore lo vide e nello stesso istante capì. Allungò la mano verso il bastone, in un estremo tentativo di difesa, ma il suo gesto si fermò a mezz’aria. La pallottola gli trapassò il cervello, andando a scheggiare la lettera A del nome di sua moglie inciso sulla lastra di marmo. Il corpo del senatore scivolò a terra, afflosciandosi come un fantoccio di pezza.”



SINOSSI

Il senatore Talamo e l’onorevole Cossi vengono uccisi il primo in un cimitero, il secondo in una casa di appuntamenti dedicata all’alta società. Inizialmente la pista da seguire sembra quella dell’azione anarchica, ma un oscuro presentimento suggerisce al commissario Romeo che la direzione giusta è un’altra. Le indagini lo porteranno a scoprire un traffico illecito di droga e di congegni elettronici gestito da Alfred Corso, un italo albanese che riesce a svolgere i propri affari grazie alle tangenti elargite a politici e a uomini dei Servizi. Mettendo a repentaglio la sua stessa vita e quella della sua compagna Giuliana Lamberti, Romeo combatterà una battaglia senza esclusione di colpi, nonostante sia consapevole che alla fine il potere vince sempre.

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili, verranno eliminati immediatamente

Privacy Policy